Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Rugby
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Cara Francia, giornata nera

Gli uomini di Lievremont hanno dato parecchio filo da torcere agli All Blacks. Ma hanno... ovviamente capitolato

 

di Debora Cheli

È finita come tutti avevano previsto: la Nuova Zelanda è campione del mondo per la seconda volta nella sua storia ed entra nel palmares delle nazionali che hanno collezionato due successi nella competizione iridata, al pari di Australia e Sudafrica. Un intero paese può finalmente festeggiare, ponendo fine ad un’attesa lunga 24 anni, ma soprattutto voltando pagina dopo il terremoto che nel febbraio scorso aveva devastato un’ampia zona del paese. Non è stata una finale né bella né facile quella che ha visto i padroni di casa imporsi per 8-7. Gli uomini di Lievremont hanno dato parecchio filo da torcere agli All Blacks, confermandosi bestia nera dei neo campioni del mondo dopo la bruciante eliminazione dallo scorso mondiale che si giocava proprio in Francia. E i “tuttineri” hanno riservato un trattamento speciale ai francesi, salutandoli con la “haka” più violenta a inizio partita. Dal canto loro, i transalpini non si sono fatti impressionare dagli avversari, opponendo difesa solida e gioco alla mano.

Dopo un inizio nervoso, i padroni di casa hanno subito la possibilità di aprire le marcature con una punizione: Weepu sbaglia e sarà solo il primo di una lunga serie di errori. Al 14esimo minuto arriva la prima ed unica meta neozelandese della finale: una grave svista difensiva francese dopo una touche, favorisce l’ingresso di Woodcock in area che non sbaglia. Al contrario del solito Weepu cui non riesce la realizzazione e nemmeno la punizione che al 26esimo potrebbe far respirare i suoi. Il primo tempo si chiude quindi con il parziale di 5-0 per i padroni di casa, ma per i francesi la partita è appena iniziata. All’avvio del secondo parziale infatti, i “Bleus” hanno subito una chance di ridurre le distanze su calcio piazzato, peccato che Yachvili sbagli tutto. Non è giornata per i due mediani di mischia, né da una parte né dall’altra. Per fortuna c’è Donald che, entrato al posto di Cruden (infortunato gravemente al ginocchio) si mette in mostra al suo esordio negli All Blacks realizzando una punizione. Ma è la Francia a fare paura, perché al 47esimo minuto si fa avanti Trinh-Duc (entrato al posto del titolare Parra, ferito nel primo tempo) che perde palla, poi dopo una serie di passaggi l’ovale passa al capitano Dusautoir il quale si lancia fra i pali. Trinh-Duc trasforma, ma al 63esimo minuto sbaglia un calcio piazzato che poteva dare la vittoria ai suoi: sarà l’ultima occasione per la Francia, nonostante un pressing martellante nel secondo tempo. Al fischio finale la festa esplode all’Ellis Park di Auckland e lo champagne, questa volta, lo bevono i neozelandesi.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.