Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
L'angolo di Franco Rossi n 38
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

BATTERE IL CHELSEA, LO SHAKHTAR E I DANESI

JUVENTUS, UN PETO CONTRO VENTO

GIOVINCO, UN SEMPLICE PETARDO

di Franco Rossi

 Cari amici e nemici, alla Juventus potrebbero non bastare dieci punti nella classifica finale del girone per restare in Europa. Visto che otto è impossibile farli, non resta che vincere tre partite su tre, impresa al limite dell'impossibile considerato che quella di martedì era la nona partita consecutiva in Europa senza vittorie. A Copenaghen si è vista la peggiore Juve della stagione ed ha suscitato una penosa impressione, come un peto contro vento. La dimensione internazionale non la si conquista in pochi mesi. Lo conferma il Chelsea, che la Champions l'ha vinta dopo essere diventata una squadra di grande livello nell'arco di una decina d'anni. Giovinco, da anni chiamato formica atomica, al massimo è un petardo e non basta il solo Pirlo a tenere in piedi una squadra. Conte, che in campionato spadroneggia, martedì sera ha fatto debuttare Lucio e Isla lasciando fuori gente che contro il Napoli ha fatto benissimo. Gli allenatori a volte, direbbe Pascal, hanno le loro ragioni che la ragione non conosce. I danesi sono terzi nel loro modesto campionato e, grazie a una papera di Buffon, sono riusciti a segnare il loro primo gol in Champions. Lo Shakhtar si è sbarazzato del Chelsea con una facilità che il punteggio non sottolinea a dovere: ha dominato la partita creando almeno sei o sette occasioni da gol e la squadra detentrice della coppa dalle grandi orecchie ha segnato il gol a pochi minuti dalla fine, quando tutto era già deciso. Mircea Lucescu si è confermato uno dei pochi veri maestri della panchina, ha fondato una scuola per la storia e, come allenatore-manager di club, è uno fra i più preparati al mondo. Adesso la Juventus dovrà necessariamente battere il Chelsea e forse anche lo Shakhtar, oltre ai danesi naturalmente. Manchester United e Bayern Monaco hanno fatto quel che dovevano e praticamente sono già agli ottavi, così come il Barcellona. Il Milan, nonostante la sconfitta contro il Malaga, non ha ancora cambiato allenatore. Berlusconi non vuole più sentire parlare di Allegri da tempo, ma adesso non ne può proprio più.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.