Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Genoa "L'Editoriale" n 38
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

di Beppe Vigani

 Nordsjaelland, vi dice niente questo nome? La Juventus che mangia tutti in campionato, in Europa fa fatica. Di fronte ai bianconeri non c’erano dei mostri titanici, ma soltanto dei giocatori onesti, che avevano la bava su ogni pallone. “Sono pur sempre i campioni di Danimarca, non sono sprovveduti”. Gigi Buffon ha cercato di giustificare così un pareggio che, alla fine dei conti, potrebbe diventare molto amaro. Questo risultato è figlio del nostro momento che sta attraversando il calcio ‘made in Italy’, sempre più alle corde in questo momento di recessione. Nulla di nuovo è cambiato sul fronte Milan. Massimiliano Allegri, anche dopo la sconfitta con il Malaga, “non molla”. Gli do ragione perché con quello che ha, non può fare miracoli. Solo in Europa League si raccoglie qualche soddisfazione. Senza battersi troppo il petto, è minestra che scalda gli animi. In Europa tutti fanno fatica. Dai campioni in carica della Champions del Chelsea (sconfitti dallo Shakhtar), al Real Madrid (a rotoli contro il Borussia Dortmund), dal Manchester City (sepolto da tre reti dall’Ajax, dopo essere andato in vantaggio), al Barcellona (vittoria 2-1 al 94’ contro il Celtic), dal Manchester United (3-2 contro il Braga, dopo che è stato sotto 0-2) al Bayern (solo 1-0 al Lille). Il calcio in generale non sta attraversando un momento idilliaco e non solo dal punto di vista tecnico. L’Uefa e la Fifa si stanno facendo la guerra. Michel Platini vuole scalzare Sepp Blatter, il quale ha dato il via alla tecnologia. Gia con la Confederation Cup vedremo “l’occhio di falco”, un esperimento che proseguirà anche al Mondiale 2014. Le Roi Platini, invece, insiste con l’occhio umano, come se di guai non ne avesse già dati abbastanza. Gli arbitri di porta costano un patrimonio, alla faccia del fair player finanziario. E non funzionano a 360 gradi. Già dimostrato in alcune partite. Questa guerra tra i due boss non faciliterà la crescita culturale del calcio, che negli ultimi anni si è enormemente riempito di rughe. Non si scopre più nulla, ma c’è anche la poca volontà di fossilizzarsi su alcune norme e innovazioni che non portano valore aggiunto a questo sport in cui sono sempre gli altri a parlare. Non ci sarà mai pace, fin quando gli interessi economici la faranno da padrone. Nel calcio bisogna investire in risorse, che sono difficili da trovare. Ma chi è bravo ci riesce. L’importante è non pensare di essere infallibili nelle proprie scelte. Claude Oscar Monet, pittore parigino a cavallo tra l’800 e il ‘900, ha proposito dell’infallibilità recitava il seguente adagio: “Ho voluto la perfezione e ho rovinato quello che andava bene”. Il rischio è proprio questo.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.