Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Chievo "Musica"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L’indipendenza dei Kosheen

Una band quella inglese che non si limita ad ignorare le regole: le riscrive. Sian Evans, Darren Decoder e Markee Substance tornano sulle scene con l’album “Independence”

di Riccardo Sada

 La parola Kosheen nasce dai due vocaboli giapponesi: “ko” (vecchio) e “shin” (nuovo). Fondendo la malinconica e potente voce della cantante Sian Evans con il sound elettronico della coppia Darren Decoder e Markee Substance, nacque un trio creatore di musiche che sfondano le barriere dei generi. “Negli ultimi dieci anni abbiamo firmato per etichette major che hanno avvilito la nostra creatività”, dice Markee Substance. “Il nostro obiettivo è di proseguire nell’intento di realizzare musica nuova in sinergia con le nostre idee. Disponiamo di un vasto repertorio con tracce inedite, utilizzeremo le migliori per il nostro nuovo album”. Inevitabilmente il nuovo album è intitolato “Independence”, in cui i Kosheen mostrano la loro vera indole, quella per cui il loro pubblico li ha sempre sostenuti. La capacità di passare dall'elettronica più deep a momenti di apertura e riflessione in cui il suono tecnologico viene abbandonato, è dimostrazione di vero estro: quando l’energia del drum‘n’bass e del dub catapulta nel downtempo di “calma inquietante”, allora si resta spiazzati. Superando il luogo comune della dance intesa esclusivamente come dj set o musica registrata, il gruppo si propone come vera e propria electro live band. I tour dal loro secondo lavoro discografico in poi sono aumentati. Entusiasti dei grandi feedback ricevuti dalle loro esibizioni dal vivo, dopo aver lavorato su “Kokopelli”, toccano l’apice in fatto di fama e vendite. “Penso che sia stato più duro e più scuro del primo album, anche più personale. La presenza di chitarre è evidente nonostante non si tratti di un album rock. Abbiamo selezionato tutti gli elementi della musica che piace a noi per creare qualcosa di veramente nuovo”, sostiene Darren. “All In My Head”, il primo singolo estratto da “Kokopelli”, remixato dai Planet Gunk, punta così dritto al settimo posto in classifica. Lasciata la Bmg nel bel mezzo della fusione con la Sony, firmano un contratto con Universal Germany e tornano in studio per il loro terzo album: “Damage”, dalla cui creazione nel 2007 nasce il marchio Kosheen DJS (su etichette come 1605, Blufin e la propria Skeleton Recordings.

 

In singoli e album

L’avvincente “Hide U” ha raggiunto il 6° posto nel Regno Unito e ha permesso alla band di vincere il “Track of The Year” al Muzik Dance Awards e il “Record of the Year” ai Dancestar USA Awards di Miami e fruttare un “Best Live Dance Act” al “Dancestar” inglese. “Catch” si è piazzato al 15°, “Hungry” al 13° e l’album successivo è “Resist”, che ha totalizzato un milione di copie in tutto il mondo.

Siti Internet:

www.kosheen.com - www.kosheen.eu - www.saifam.com - www.moksha.co.uk


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.