Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Genoa "Boxe" Fragomeni
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Il Mondiale chiama Fragomeni

Il pugile milanese ha vinto la sfida con Branco e lotterà per il titolo iridato dei massimi leggeri

di Beppe Vigani

  Giacobbe Fragomeni all’età di 43 anni si candida ancora una volta per un posto sul tetto del mondo. Il pugile milanese ha superato ai punti nella finale Silver della Wbc, categoria massimi leggeri Silvio Branco, di Civitavecchia, che di primavere ne ha 46. Un match tiratissimo, che ha visto il fighter dello Stadera prevalere di un soffio. Un verdetto non unanime in linea col match. Due giudici hanno visto la vittoria di Fragomeni e uno ha assegnato l’incontro a Branco. Al termine del grande duello rissa finale sul ring, dove l’immagine della boxe ha preso la strada della vergogna e del ridicolo. Cose che succedono, speriamo per l’ultima volta.

Giacobbe un grande match, fino alla fine…

Sì, abbiamo fatto un grande match, per merito di Silvio. Non ha mollato fino alla fine

Inizio di Branco, poi è uscito alla distanza lei e, infine, gli ultimi tre round si sono chiusi con il laziale in crescendo. E’ d’accordo con questa analisi?

“Sì, abbastanza. Lui ha cercato di condurre il match a modo suo. Con molta esperienza, a volte anche un po’ sporco, ma è il suo modo di combattere. Io ho cercato di non farlo mai ragionare e di non fargli mai trovare la distanza. Cercavo di accorciare sempre. E’ venuto fuori un match carico di agonismo, di passione. Nessuno voleva mollare”

Sbaglio o in questo giro ha fatto più male del solito?

“Sì, è vero. Ho cercato di caricare il più possibile i miei pugni perché Silvio è molto bravo a muovere i piedi. Mi sono accorto che col passare dei round i suoi movimenti erano più lenti. Per fortuna, perché all’inizio mi ha messo in difficoltà”

In quale ripresa ha capito che poteva vincere l’incontro?

“No, non ho mai pensato a queste cose. Io sono concentrato sempre sull’avversario, non penso mai di essere più o meno in svantaggio. Ma anche da dilettante la pensavo così. Io penso solo al mio match e a chi mi sta di fronte. Infatti, detesto il verdetto parziale, dato all’ottavo round…”

Si spieghi meglio…

“Quando stai combattendo e ti dicono il punteggio, secondo me, è destabilizzante. Io cerco di non ascoltarlo mai, poi dall’angolo ti avvisano, per spronarti, consigliarti, ma io non sono mai d’accordo su queste situazioni. Se sai che perdi, inevitabilmente, sei costretto a cambiare tattica, magari dando chance in più all’avversario, se sai di vincere, magari, rallenti dando la possibilità al tuo rivale di risalire la china. E’ una situazione che, personalmente, non mi piace”

Lai ha vinto, ma il verdetto non si è potuto annunciare perché sul ring si era creata una situazione, a dir poco, discutibile… Cos’è successo?

“Credo che sia partito proprio dal verdetto annunciato all’ottavo round. L’angolo di Silvio non deve averla presa bene e quando è finito il match la situazione si è innervosita è alla fine avete visto cos’è successo. E’ quello che penso io”.

Forse perché era l’ultima chance per Branco a 46 anni?

“Ma no. Io adesso combatterò per il titolo mondiale e il titolo Silver sarà lasciato libero, quindi non è mai finita. Ripeto, la tensione nervosa ha giocato un brutto scherzo”.

Voi due siete rimasti impassibili…

“Io e Silvio siamo amici, tra noi due c’è sempre stata una sana rivalità. Abbiamo dimostrato di essere due grandi della boxe italiana e non solo. Lui è un campione di fama mondiale, io posso solo dire di essere orgoglioso di aver battuto un pugile come lui”

Adesso il Mondiale? Preferisce combattere contro Wlodarczyk o Mormerk?

“Da una parte il polacco, che ho già incontrato due volte con cui ho un conto da regolare, ma anche Mormerk è un campione. Loro si sfideranno a febbraio, poi il vincitore se la dovrà vedere con me”.

E in questi mesi che farà?

“Io non mi fermo mai. Ma prima devo fare ancora un incontro, poi si ricomincia…”

Quale incontro?

“Quello col Capodanno. E’ il più duro…”

Buon anno campione


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.