Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Genoa "L'Editoriale" n 52
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

di Beppe Vigani

 Ogni volta che parlo dell’Italia, mi viene una sorta di sentimento di rabbia e forte compassione. E’ il mio paese, lo amo, forse troppo per quello che poi è veramente. Si contano sulle dita di una mano i politici che hanno cercato di fare grande questo Stato, che poi tanto grande non è. Memoria corta? No, forse è la frustrazione che brucia dentro da troppo tempo. Parallelamente esiste anche un’Italia pallonara, quella dei milioni di euro, di stadi vecchi, di giornalisti che hanno fatto la loro fortuna sul nulla, di politici che sono ingrassati, di presidenti avventurieri e procuratori imbroglioni. Lascio da parte i direttori sportivi, che non sono altro che il frutto di una società brillante o disgraziata. Per anni i nostri club hanno lanciato soldi dalla finestra, ma ora la crisi che ha messo in ginocchio anche i più atei, ha fatto aprire quegli occhi in cui davanti, da tanto tempo, danzavano gli elefanti. Da anni molti paesi europei hanno ciucciato dal serbatoio della loro ‘cantera’ (settore giovanile), mentre i nostri presidenti fresconi elargivano miliardi di lire (prima) e milioni di euro (adesso) per giocatori neanche tanto bravi o che si sono bruciati il cervello anzitempo. Adesso, che mancano i soldi, tutti a rifugiarsi nei settori giovanili. La  Legge-Bosman  del ’95 ha di fatto complicato la strada a molti nostri ragazzi, che spesso erano preferiti a giocatori più esperti e con cartellino meno oneroso. L’abolizione delle frontiere, avvenuta all’inizio degli anni ’80, è stata una benedizione fin quando gli stranieri erano due-tre, rivelatasi poi un boomerang per la qualità del nostro calcio. Platini, Zico, Maradona, Mattheaus, Falçao, Van Basten facevano parte della prima generazione, poi le cose, già dall’avvento dell’epoca-Ronaldo, cominciarono a peggiorare. Il Milan di Sacchi aveva Van Basten, Gullit e Rijkaard: il primo un fenomeno, gli altri due campioni, così dicasi per l’Inter (Mattheaus, Diaz e Brheme). Il Napoli non era da meno con Maradona, Alemao è Careca. Parlando di Juventus le cose ai quei tempi non erano andate per il verso giusto. Zavarov, Rui Barros e Michael Laudrup non erano certo paragonabili agli stranieri delle due milanesi, ma non tutte le ciambelle riescono col buco. I bianconeri arrivavano da Platini e qualche anno dopo si rifaranno con gli interessi acquistando un certo Zinedine Zidane. Per un fatto endemico e strutturale i brocchi c’erano, ci sono e ci saranno sempre, ma la qualità del gioco si eleva con i campioni. Negli ultimi anni le squadre si sono infarcite di giocatori da ogni dove e, soprattutto, in Europa facciamo fatica. La crisi ci ha portato via Eto’o, Ibrahimovic, Thiago Silva, Maicon e Julio Cesar, presto ci porterà via Sneijder e, forse, Jovetic. Regge Cavani, ma la tentazione è sempre dietro l’angolo. L’unica cosa da fare è attingere dal settore giovanile. Il Milan ha visto lungo ed è andato a prelevare El Shaarawy dal Padova (ma il giocatore era del Genoa), ha lanciato De Sciglio e fra un po’ butterà nella mischia anche Niang. L’Inter non ha ancora capito del tutto la lezione, ma Juan Jesus e Ranocchia fanno parte del progetto, in più vi sono i vari Mbaye, Duncan, Bianchetti, Benassi, Romanò, Livaja. La Roma sta facendo lo stesso con Florenzi e molti giocatori che stanno crescendo. Non dimentichiamo Insigne, Immobile, Verratti (al Psg, haimé) Il Barcellona e l’Ajax sono le grandi scuole che stanno dando  il grande esempio. Vera è, però, una cosa; con i giovani difficilmente si riesce a vincere subito. E’ altrettanto indubbio che “Se è vero che la giovinezza è un difetto, ce ne correggiamo in fretta”, parola di Johann Wolfgang Goethe.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.