Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Siena"Basket" n 1
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

CERCASI RISCOSSA

Milano prova a vincere il derby con Cantù per rilanciarsi

di Beppe Vigani

 Fuori dall’Europa e con una vittoria dopo due tempi supplementari a Biella,, l’EA7 contro Cantù si gioca un posto in Final Eight di Coppa Italia. Un appuntamento fondamentale per la squadra allenata da Sergio Scariolo, visto che la manifestazione si disputa proprio tra le mura amiche del Forum. I canturini, quarti in classifica, hanno visto il loro allenatore in procinto di trasformarsi nelle vesti di ct, poiché appare ormai scontato (a meno di qualche colpo di coda dell’ultima ora) che siederà sulla panchina della nazionale greca. Andrea Trinchieri a Cantù sta dando vita a un progetto che lo sta portando tra le prime squadre d’Italia, sciorinando basket di ottima fattura. Proprio nel giorno della Befana, Milano cercherà di dare una scossa per riportarsi in alto, anche se non sarà facile. Cantù è una squadra organizzata nel gioco come poche in Italia, giacché può vantare un impianto consolidato da tre stagioni abbondanti. Il direttore sportivo dei canturini, intanto, ha trovato, dopo una lunghissima ricerca, il sostituto dell'infortunato Jerry Smith. Dopo aver trattato Derwin Kitchen (passato dal Panathinaikos al Cedevita) e Taylor Rochestie (in uscita dal Caja Laboral, dove è stato sostituito da Omar Cook), la chebolletta ha ingaggiato Kevin Anderson. Il texano, 24 anni ieri, arriva dalla D-League dei Canton Charge, dove segnava 8,1 punti con 3,3 assist di media. Anderson è alla seconda esperienza europea: l'ex Richmond University, infatti, lo scorso anno aveva giocato in Francia, a Strasburgo (con 12,5 punti e 3,5 assist di media). Anderson dovrebbe debuttare agli ordini di Andrea Trinchieri nel match di domenica 30 contro Reggio Emilia. L’altro play di Cantù è Jonathan Tabu. Dotato di velocità, soprattutto a campo aperto, il giocatore di Kinshasa ha anche ottime percentuali al tiro: 51,1% da 2 e 47,8% da 3, riuscendo a catturare anche 4,7 rimbalzi di media. Il giocatore con più carisma tra i brianzoli è sicuramente Manuchar Markoishvili, georgiano di Tbilisi a Cantù sta trovando il suo liquido amniotico. La guardia tira col 44% da 2 e con un ottimo 40% da 3, catturando anche 3.9 rimbalzi a partita, con una punta massima di 11. Manuchar è giocatore di personalità, sul quale Trinchieri fa affidamento nei momenti topici del match. Nicolas Mazzarino è invece il giocatore che incarna il temperamento e la voglia di vittoria. La guardia uruguaiana è all’ottava stagione a Cantù ed è considerata un’istituzione. Non eccelle nel tiro da 2 (33,3%), ma è letale dall’arco dei 3 punti (48,9%). Pietro Aradori merita un capitolo a parte. E’ un’ala piccola, che con Siena ha già vinto due scudetti e che con Cantù sta cercando la consacrazione definitiva. Nazionale da parecchio tempo, il 24enne bresciano è un giocatore ordinato, con ottima percentuale da 2 (59,4%) e appena sufficiente da 3 (29,4%), sa farsi rispettare anche sotto le plance catturando 3,1 rimbalzi a partita. Altro italiano nel roster di Trinchieri è Marco Cusin. Il centro friulano è molto pericoloso da sotto con il 55,2%, mentre a rimbalzo cattura 3,7 palloni di media. Marko Scekic è un altro giocatore di rara importanza. Sta riprendendo dopo un lungo infortunio. A Milano non sarà ancora al top, ma è un giocatore su cui Trichieri fa un grande affidamento.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.