Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Pescara "L'Editoriale"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Cioccolato bianco

Imperversa il razzismo, impazza il calciomercato

di Beppe Vigani   Verrebbe troppo facile scrivere dell’atto di razzismo compiuto contro Kevin Prince Boateng una decina di giorni fa ma, giacché sono debole di stomaco, mi limiterò a soffermarmi solo su alcune considerazioni rilasciate da alcuni interpreti del pallone. La frase di Clarence Seedorf, ora in Brasile a deliziare i tifosi del Botafogo, non do ragione al gesto di Boateng: “Aver lasciato il campo è stato un segnale, certo, ma in Italia non cambia mai nulla”. Significative anche le parole di Zdenek Zeman, che a suo modo, la vede come Seedorf: “Cosa spiacevole, bisogna cercare di eliminare questo problema, poi bisogna vedere come. E' una questione di educazione, non è un problema solo di razzismo, il guaio è che negli stadi ultimamente si fanno cose che fuori non si fanno mai. Sono diventati una zona franca. Bisogna provare a dare esempi positivi. Non sarebbe male. Se dovesse accadere una cosa simile alla mia squadra non saprei dire, francamente, cosa farei. Sicuramente, se il gesto di Boateng lo fa un altro giocatore, viene espulso automaticamente. In Italia purtroppo anche nelle partite dove ci sono solo calciatori bianchi ci sono tanti cori, tante offese. Non si può valutare quali offese siano più importanti, io non faccio distinzione. Ribadisco: è una questione di educazione e a volte ci sono anche i comportamenti dei giocatori che si tirano addosso i cori. Bisogna cercare di tollerare tutto sul campo, spetta poi agli arbitri decidere e chi è fuori deve solo guardare le partite e tifare per la propria squadra". Dulcis in fundo Boateng ha minacciato di andarsene: “Non è qualcosa che puoi scrollarti di dosso e basta. Ci dormirò su per le prossime tre notti e la prossima settimana incontrerò il mio agente Roger Wittmann e vedremo se ha ancora senso continuare a giocare in Italia". A tal proposito vorrei fare un tributo a Rita Levi-Montalcini, neurologa italiana, vincitrice del premio Nobel nel 1986, la quale nel 2006 scrisse su la Repubblica: “Per me quello che conta, in una persona, non è che sia ebrea o cattolica, ma che sia degna di rispetto. E sono convinta che non esistano le razze, ma i razzisti”. Il calciomercato, intanto, impazza. Un top-player, intanto, è tornato dalle nostre parti. Un miracolo divino, se si pensa che negli ultimi anni, abbiamo dovuto assistere a un’autentica transumanza di fuoriclasse. Il suo nome è Giuseppe Rossi. L’ho conosciuto personalmente a Parma (nel 2007) e sono molto contento di ritrovarlo qui da noi. Nello stare in campo assomiglia vagamente a Paolo Rossi (scherzi del destino), sottoporta non è abile quanto il campione del mondo dell’82, ma ha un gioco che piace ai compagni, per generosità e acume tattico. Vede la porta, tanto che è l'unico giocatore ad aver segnato all'esordio nei tre principali campionati d'Europa: Premier League, Serie A e Liga. E’ stato molto sfortunato in questi ultimi anni, ma secondo il professor Mariani, medico di Villa Stuart nella quale Pepito si è sottoposto agli esami d’idoneità fisica, il giocatore è integro ed è clinicamente guarito. Il calciomercato, intanto, va a avanti. L’Inter si sta muovendo, cercando di riparare scelte discutibili perpetrate da un paio d’anni a questa parte. Alvarez, Silvestre, Jonathan, Pereira, anche se la società sembra disposta a dargli ancora fiducia. C’è anche la vicenda Sneijder a tenere banco. Tutti vogliono l’olandese, ma nessuno lo piglia, perché il suo ingaggio è elevatissimo (sei milioni e mezzo) e nessun club attualmente ha interesse a investire tale cifra per un giocatore che non gioca praticamente da un anno. Passiamo all’altra squadra del Naviglio. Pato è andato al Corinthians (per quindici milioni di euro, una follia per un giocatore che negli ultimi due anni ha fatto prendere la forma del suo sedere alla poltrona).


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.