Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Torino "la partita" n 5 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Palacio-Guarin alla guida dell’Inter.

Ventura a ranghi completi sfida il biscione in costante emergenza

 

Finalmente la città eterna ha aperto le sue porte consentendo all’Inter e al suo allenatore di indirizzare forze ed attenzioni alla più probante sfida di campionato contro il Torino. Le due partite di Roma e contro la Roma vanno agli archivi come una pagina non del tutto positiva nella timeline di Andrea Stramaccioni che, con un pareggio e una sconfitta (che si va a sommare al brutto stop subito a San Siro a settembre), conferma il pessimo rapporto sulla panchina nerazzurra con la squadra del suo recente passato. Occhi, mente e corpo al Torino, quindi, squadra arcigna, tosta e quadrata che già nella gara di andata aveva saputo mettere in difficoltà i nerazzurri all’Olimpico inebriando le fonti di gioco interiste e proponendo una tenacia tattica battuta soltanto da due invenzioni estemporanee del duo Milito-Cassano. Ecco proprio El Principe ed il talento di Bari vecchia sono i due elementi che più stanno mancando alla squadra in questo recente periodo e, a meno di miracolose sorprese, potrebbero non scendere in campo contro i granata. Guarin ha un potenziale inestimabile e la conferma in zona gol di un ritrovato Palacio forniscono comunque garanzie alternative alla coppia titolare eppure, proprio il costante e forzato impiego di entrambi e l’eccessivo minutaggio dovuto anche alla Coppa Italia stanno costringendo i due calciatori ad uno sforzo estremo che potrebbe presto costargli una battuta d’arresto. Del resto nessuno è eterno, neanche Cambiasso e Zanetti che, dopo un ottobre ed un novembre da record (di presenze e di rendimento), stanno subendo la costanza nella titolarità con piccoli acciacchi e una condizione atletica non ottimale. Le notizie positive, invece, potrebbero arrivare per una volta dagli infortunati cronici che, lentamente, stanno liberando i posti letto occupati nell’infermeria di Appiano. Dejan Stankovic ha rivisto il campo da gioco e presto potrà aiutare le rotazioni a centrocampo, Nagatomo e Obi hanno già ritrovato il campo, ma la notizia più importante sembrano essere i recuperi inaspettati di Ricky Alvarez e Philippe Coutinho. Entrambi dati sul piede di partenza (ma , per ora, confermati da Stramaccioni), i due trequartisti dal futuro annunciato, attendono con ansia la possibilità di scendere in campo. Stramaccioni contro la Roma ha adottato, in corso d’opera un cambio di modulo che ha consentito alla squadra una maggiore quadratura e, con gli esterni romani costantemente in superiorità, anche una più fluida copertura delle fasce laterali. Il Torino di Ventura copre in velocità gran parte della larghezza del campo e, proprio grazie alla pericolosità di Cerci e Santana crea i presupposti per gran parte dei gol granata. La possibilità di rivedere una difesa a 4 con Jesus e Nagatomo sugli esterni e Pereira ed Alvarez esterni di centrocampo, quindi, è tutt’altro che remota. Dal canto suo Ventura avrà l’intera rosa granata a disposizione ad eccezione di Ogbonna operato d’ernia prima della sosta natalizia. Anche Alessio Cerci, uscito malconcio dalla partita contro il Pescara sarà recuperato e, proprio la sua eccezionale condizione fisica sta fruttando al Toro lo straordinario momento di forma coinciso con i 10 punti su 12 disponibili nelle ultime 4 partite. Ventura non farà sconti e confermerà l’ormai classico 4-4-2 guidato dalla coppia Meggiorini-Bianchi tornato a disposizione dopo l’assenza forzata contro i delfini pescaresi. In un turno di campionato che difficilmente riserverà grosse sorprese con tutte le contendenti alla zona Champions che affronteranno, sulla carta, un turno abbordabile, un fallimento contro il Torino non è minimamente considerabile nell’agenda di Stramaccioni. La corsa a Napoli e Lazio non può subire battute d’arresto. Per gli ultimi giorni di mercato invernale, per l’entusiasmo dei tifosi e per, soprattutto, la sofferta campagna acquisti che attenderà l’Inter nella prossima estate, qualificarsi in Champions League è divenuto l’obiettivo minimo fondamentale dell’annata nerazzurra.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.