Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Parma "L'Editoriale" 9 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

di Beppe Vigani    Lassù ci sono gli immortali, poi i normali che si fanno la pelle per sopravvivere. E’ il film di un campionato sempre più avvincente e ricco di colpi di scena. Nel crepuscolo di un inverno lungo e triste come una fotografia di lontani ricordi, la Serie A continua a regalarci emozioni di rara bellezza. Nessuno si annoia, a differenza dell’anno scorso, perché la Juventus è sì la più forte di tutti, ma non è imbattibile. Tre sconfitte sul groppone vogliono dire che i Conte-boys sono stati già fatti fessi e che qualche briciola rimane. Il Napoli annaspa a 5 punti di distanza, ma sembra l’unico a poter competere fino alla fine. E poi c’è il campionato degli altri, di quelli normali. Comanda la Lazio, ma le sensazioni sono altre. L’Inter è a un punticino dietro, il Milan è lì a un soffio. Domenica i nerazzurri vanno a Firenze, la settimana successiva c’è il derby. Per i biancocelesti tutto facile con Siena e Pescara, ma poi c’è il Milan, con gli uomini di Stramaccioni che sono a Catania a sudare sette camicie. La lotta per l’ultimo posto valido per la Champions League è più affascinante che mai. Le prime due se ne sono andate, ma niente paura: è tutto da decidere anche per il titolo. Nessun campionato in Europa è così entusiasmante. La Juventus ha perso con la Sampdoria in casa, il Napoli è stato castigato dal Bologna al San Paolo, mentre la Lazio è stata battuta sia dal Chievo, sia dal Genoa non più di due settimane fa. Inter e Milan hanno fatto già troppi danni ed essere a lottare per un posto in Champions è una sorta di miracolo. Entrambe hanno subito sette sconfitte, peggio anche dell’Udinese, attardata in classifica. Quest’anno le squadre hanno perso di più e pareggiato meno, ma tutto sommato è meglio così. E’ molto meglio vincere due volte e perdere una, piuttosto che conseguire tre pareggi. La matematica non è un’opinione. Una volta tanto, il mercato di gennaio farà la differenza. L’Inter si è data da fare più di chiunque altro, acquistando addirittura cinque giocatori, mentre il Milan si è accaparrato il’unico top-player in circolazione. Le due milanesi sembrano complete, anche se qualcosa potrebbe andare fuori posto. La “conditio sine qua non” verso la conquista del terzo posto per i nerazzurri, tuttavia, appare la vecchia guardia. Fuori Samuel, Cambiasso e Milito la ‘beneamata’ ha traballato, col rientro degli ultimi due, la squadra ha ripreso a correre. Il Milan deve districare la matassa Balotelli-El Shaarawy. L’ex Manchester City in due partite ha messo a segno addirittura tre gol, ma il Faraone è rimasto a secco e per di più non ha convinto. Niang ha fatto meglio di lui. Sembra un problema, ma i campioni alla fine vincono sempre. Allegri li saprà amalgamare a dovere. I biancocelesti sono lì davanti, ma hanno un Klose in meno. Saha non ci sembra la soluzione del problema. Comunque vada, succederanno scintille da qui alla fine. Una lotta che non porterà al titolo, ma chi ne uscirà vincitore farà pace con i tifosi e con… le casse della società.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.