Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
La partita -Milan Catania-
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

La partita: Milan-Catania

Attenzione a non far svegliare il Vulcano

 

La squadra di Montella ha abbandonato il modulo difensivo per sposare quello offensivo. E i risultati si vedono

 

di A.S. Bisceglia

Il Milan ospita una delle squadre più interessanti di questo campionato. Il Catania di Montella è uno dei gioielli di questo scorcio di stagione. Allegri, che è squalificato, deve fare a meno di Boateng, Nocerino (appiedati entrambi dal giudice sportivo), Gattuso e Cassano, non può permettersi passi falsi. Dall’altra parte però ci sono gli etnei, i quali non perdono dal 21 settembre (0-3 dal Genoa), che vogliono proseguire la loro stupenda favola. I rossoneri, che hanno recuperato Nesta (uscito anzitempo col Bate Borisov), si trovano con Aquilani a destra, al centro Van Bommel e a sinistra Ambrosini, con Seedord dietro le punte Robinho e Ibrahimovic. Per i campioni d’Italia, il solito possesso palla, con la necessità di verticalizzare il gioco. Dall’altra parte i rossazzurri si schierano con un 5-3-2 con la centralina formata da Almiron, Lodi e Ricchiuti. Questi tre sono determinati per le fortune degli isolani. Il centrocampo del Catania è veramente ben assortito.

L'elemento di maggior classe è Almiron seguito a ruota da Francesco Lodi, che sta veramente disputando un campionato super. Non tutti sanno che il calciatore di Frattamaggiore a livello giovanile era un campione indiscusso (miglior giocatore del Torneo di Viareggio) e tutti gli prospettavano una carriera esaltante. Un po’ i limiti caratteriali, un po’ il fisico che lo penalizza, fatto sta che ‘Ciccio’ non è mai esploso del tutto, nonostante tecnicamente non abbia da invidiare niente ad alcuno. In attacco, per il momento Montella vede Gomez e Bergessio, mentre Maxi Lopez è dirottato in panchina. Quello che traspare in questa squadra è la compattezza tra il reparto difensivo e il centrocampo. La costruzione del gioco parte da dietro. La riduzione del numero di lanci lunghi e la scelta di giocare con un regista davanti alla difesa, “alla Pirlo”, è un’innovazione dal punto di vista della mentalità. Se una volta il Catania era votato all’interdizione, oggi non solo gestisce e costruisce, ma cerca di imbottirsi di qualità nella propria metà campo. Il regista è affiancato da un altro interprete con i piedi buoni, capace di sbilanciarsi e proporsi nella fase offensiva. L’interditore invece gioca più avanti; con compiti di pressing più alto. Il Catania, in questo modo, rompe sul nascere le azioni avversarie e prova a ripartire più vicino all’area avversaria.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.