Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Barcellona "Il Barcellona" 10 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

BARCELLONA, IL CAPOLAVORO MACCHIATO

I blaugrana sono una macchina da gol, ma soffrono la stagione no di Valdes

di Federico Zanon     Un mercoledì da leoni, per una sfida quasi impossibile. L'urna di Nyon ha regalato al Milan ancora una volta il Barcellona, l'avversario peggiore nella corsa alla finale di Wembley del 25 maggio. I recenti precedenti non sono favorevoli ai rossoneri, che non battono i blaugrana in Europa da sette partite, dall'1-0 firmato Shevchenko del 20 ottobre 2004, e la differenza evidente di qualità tra le rose non può far dormire sonni tranquilli ad Allegri, che rispetto agli anni passati è orfano di Thiago Silva e Nesta. Passano gli anni, cambiano gli allenatori, ma il Barcellona resta ancora la squadra migliore in Europa, la favorita numero uno ad alzare al cielo di Londra la Champions League numero quattro della sua storia (la quinta considerando la Coppa Campioni del 1992 vinta, proprio a Wembley, contro la Sampdoria grazie alla punizione di Rambo Koeman). L'addio di Guardiola e la malattia di Tito Vilanova non hanno rallentato una macchina quasi perfetta, che corre a mille all’ora da inizio anno, indipendentemente da chi vi sia seduto al volante. Prima in campionato con una sconfitta in 24 partite e il record di 65 punti (meglio anche del Real Madrid di Mourinho della scorsa stagione), prima nel girone di Champions davanti  a Celtic e Benfica, e in semifinale di Coppa del Re, il Barcellona guidato ora da Jordi Roura arriva a San Siro per chiudere da subito la pratica ottavi. Neanche a dirlo il pericolo numero uno sarà Lionel Messi, mister quattro Palloni d'Oro consecutivi, il giocatore più forte del mondo e tra i primi tre della storia. Nel weekend, contro il Granada, la Pulce ha segnato una doppietta, salendo a quota 37 nella Liga in questa, per un totale di 301 gol in 366 partite con la camiseta blaugrana, praticamente una media di 0.82 a partita. Chapeau. (Provare ad arginare l'argentino non sarà la soluzione, il Barcellona ha già dimostrato di essere in grado di camminare con le sue gambe, senza il sostegno di Messi, grazie al talento infinito, che fa rima con i vari Pedro, Iniesta o Xavi, che dovrebbe essere regolarmente in campo dopo il turno di riposo nell'ultimo turno di campionato. Tempi duri per il Milan, chiamato all'impresa, ardua ma non è impossibile, perché anche il Barcellona dei marziani ha il suo tallone d'Achille. In porta Victor Valdes, infatti, è tutto tranne che una sicurezza e le voci di un addio al termine della stagione non hanno certo aiutato a tranquillizzare l'ambiente. Se quest'anno il Barcellona ha segnato 115 gol in 39 partite (una media di 2.9 ), il rovescio della medaglia parla di 42 gol incassati in 39 gare, cioè più di uno per match (1.07), 25 di questi lontani dal Camp Nou. Numeri che valgono una speranza per un Milan che parte con tutti gli sfavori del pronostico, ma con un dodicesimo in campo, il pubblico, che ha risposto alla grande: a San Siro sono attese ottantamila persone, per un incasso di oltre cinque milioni di euro, un record per il club. Non capita certo tutti i giorni di vedere giocare il Barcellona di Leo Messi.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.