Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Barcellona "Inter Cluj" 10 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Obiettivo riorganizzarsi!

L’Inter volta in Romania per ritrovare serenità ed entusiasmo in vista del derby

di Emanuele Tramacere   A volte una batosta serve più di mille carezze. A volte un bagno d’umiltà aiuta a cambiare ritmo, passo e mentalità più di mille piccoli accorgimenti. Eppure vincere aiuta a vincere e la partita di ritorno d’Europa League contro il Cluj è una manna dal cielo per l’umore e la motivazione che l’Inter può e deve ritrovare in vista di un derby. I numeri della sfida di Firenze contro la Fiorentina sono tuttavia impietosi. 64% di possesso palla, più del doppio dei passaggi riusciti e ben 11 tiri in porta a 1 in favore dei viola mettono in mostra un limite tecnico-tattico fin troppo evidente. Andrea Stramaccioni ha indicato nel turnover mancato, nella gara di andata di Europa League, la principale motivazione della debàcle fiorentina. Ma le false scuse non reggono, soprattutto analizzando la prestazione degli undici titolari alla luce dei primi minuti dell’incontro. L’esaurimento delle forze fisiche sarebbe stato plausibile al 30’ del secondo tempo, dopo una gara passata a rincorrere palloni, ma la supremazia territoriale degli uomini di Montella è andata ben oltre il limite orario. La difesa a 4 ha traballato alle spalle di un centrocampo che non ha fatto filtro, preso in mezzo da una netta superiorità numerica e tecnica, e mal supportato dagli uomini offensivi in fase di ripiegamento. L’assenza di Milito, che non ci sarà fino al termine della stagione, è pesata soprattutto nel numero di palloni “tenuti lontano” dall’area nerazzurra, che non hanno permesso di far respirare una squadra fin da subito in affanno. Per fortuna, quindi, la trasferta in Romania contro il Cluj (con un 2-0 acquisito nella sfida di andata grazie alla doppietta di Rodrigo Palacio) potrà servire a Stramaccioni come ultimo impegnativo “test-match” in vista del Derby. Sì perché prendendo per buone le parole del tecnico romano nel post-partita di Firenze, ed analizzando i dati relativi alle gare successive agli impegni di Europa League (5 sconfitte su 7 partite di campionato disputate dopo la coppa), l’incontro di giovedì vedrà al 99% un’Inter rivoluzionata dal punto di vista degli uomini che scenderanno in campo. Cambio di uomini, quindi, ma soprattutto cambio di mentalità con numerose prove di piccoli aggiustamenti. Kovacic avrà un’altra chance, perché è giovane e non possono i 45 minuti giocati in terra di Toscana significare una grande e univoca bocciatura. Alvarez farà rifiatare un sempre più statico Antonio Cassano che si è trasformato sempre più, di partita in partita, nell’ “uomo faro” della squadra. Ci sarà spazio anche e, soprattutto, per Tommaso Rocchi, arrivato a Milano come unica vera alternativa a Diego Milito, ma rimasto inchiodato ai seggiolini della panchina a causa della sua precaria condizione atletica. Poche le conferme, quindi, in vista di un derby di campionato che si annuncia molto combattuto. Tanti cambi negli interpreti, ma non nel modulo, il 4-3-1-2, che dovrà, più per necessità che per virtù, essere riproposto anche e soprattutto contro il Milan del grande ex Mario Balotelli.

La stracittadina di San Siro è una sfida che vale, con il terzo posto direttamente in ballo, ancor più di una “semplice” stagione. Proprio per questo la squadra nerazzurra non può permettersi di presentarsi ai blocchi di partenza con il morale sotto i piedi e poco entusiasmo in cascina. Il diktat è reagire e dimenticare al più presto la “caporetto di Firenze”. Anche una piccola vittoria in Europa League, quindi, potrebbe significare tanto; del resto dopo la disfatta di Caporetto per gli italiani arrivò la prima resistenza vittoriosa sul Monte Grappa che significò l’inizio della svolta per la vittoria della Grande Guerra. Vincere aiuta a vincere, a volte basta davvero poco.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.