Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Lazio "Vita di Club" 12 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Coppa o Campionato, quale Diavolo preferite?

di Giovanni Labanca    Al giro di boa della stagione, si fa il punto in casa Milan per cercare di capire cosa sia successo nel passato e prendere, se necessario, i dovuti provvedimenti riparatori.  Il Cavaliere non ha mai trascurato la squadra che ha dato non poche preoccupazioni a causa di alcune sconfitte interne.  A salvare il Diavolo ci ha pensato, per fortuna El Shaarawy e l’arrivo di Balotelli strappato al City. A tal proposito abbiamo dato voce ad presidenti di Milan Club iniziando da Lussemburgo con Domenico Monte, dirigente della locale AIMC e presidente del Milan Esch\Alzette: “ Siamo sorpresi di questo Milan. Il suo è un cammino altalenante che ti esalta e ti opprime. Non siamo contenti del gioco, anche se riesce a trovare con fortuna il gol quando meno te lo aspetti . Ora con Balotelli le cose dovrebbero migliorare, a meno che Mario non ne combini una delle sue, come accaduto a Manchester. Fa seguito  Pino Dessole, presidente del Milan Club La Louvière: “Per me, il Milan non sta giocando un buon campionato, anche se siamo a ridosso delle prime. Alterna prestazioni deludenti ad altre più convinte, ma  a noi interessa la vittoria. In  Coppa cambia pelle perché sa che l’occasione è unica e il passaggio del turno fa estremamente piacere al  Cavaliere. Balotelli è stata una bella mossa, ma bisogna che il ragazzino si “svegli” dall’incoscienza che fino ad ora  lo ha accompagnato. Leonardo Saggia, presidente del Milan Club Dalmine, è di questo parere: “L’attuale momento del Milan sembra più che buono, sia per i risultati che per il gioco, anche se è grande il rammarico per il pari nel derby e la falsa partenza in campionato.  Vanno  tuttavia rimarcati alcuni punti importanti. Prendendo spunto proprio dal derby occorre evidenziare la mancanza di cattiveria nel chiudere le partite. Ci manca, insomma, quello che Carletto  Pellegatti  chiama “killer instinct”.  In difesa, nonostante abbiamo  fatto ruotare tutti i disponibili,  non siamo riusciti a trovare  l’affidabilità necessaria. Ultimamente ci si è affidati a Mexes-Zapata e, tutto sommato, fanno bene, anche se l’errore o la distrazione sono sempre dietro l’angolo. Altre preoccupazioni sono le palle inattive. Una maledizione che ci perseguita da vari campionati.  Ci sono anche note positive. Due nomi su tutti: Montolivo  ed El Shaarawy.

Salvatore Di Sarno, presidente del Milan Club BNL di Roma, parte dalla campagna acquisti:  “ Il Milan di quest’anno amo definirlo  “L’alba di una nuova era”. Io non ero d’accordo l’estate scorsa con le critiche alla società per aver ceduto i “grandi vecchi”. Prima o poi andava fatto ed è stato  meglio farlo in un sol colpo. A  che pro tenere Ibra e/o Cassano? In cambio, non avremmo avuto l’esplosione di El Shaarawy, non avremmo preso Balotelli, non avremmo lanciato Niang … e non avremmo potuto provare  la difesa, ed centrocampo, per valutare  i vari Zapata, Acerbi, De Sciglio, De Jong, Montolivo. Ciò detto, direi che Allegri è stato eccezionale: in sole 8 partite è stato capace di scremare i giocatori ,scegliere e difendere  un modulo, scegliere i giocatori più adatti al modulo stesso. Consentitemi una menzione particolare per Adriano Galliani: a mio avviso , è il più grande dirigente della storia del Milan. Voto per il Milan europeo. Carmine Longobardi ,presidente del Milan Club Scafati  , si vanta, innanzi tutto ,dei 27 Club della sua regione ,per poi  passare ad alcune considerazioni. “La partenza di Ibra e Thiago Silva ha certamente raffreddato i soci all'inizio della stagione. La passione e l'amore per il Milan hanno avuto, come sempre, il sopravvento e da Scafati non è mai mancato il nostro supporto ovunque: oggi siamo soddisfatti di come vanno le cose. del rendimento e dal gioco espresso dai nostri giocatori, dalla linea giovane che sta crescendo, dei rinforzi di gennaio (finalmente) e del lavoro di Allegri, sul quale molti oggi si sono ravveduti riconoscendone la serietà', la sobrietà' e le capacità'. Come tutti i tifosi, anche noi ci auguriamo di poter raggiungere per lo meno il terzo posto e non perdere a Barcellona.  Ultima raccomandazione. La società deve  “domare” completamente Balotelli, se vogliamo farne di lui un buon giocatore. Pietro Panaino, presidente del Milan Club “Pippo Inzaghi “ di Lauria (Potenza)  ci dichiara: “Sin dall’inizio, ero sicuro che la rosa fosse competitiva  in tutti i reparti, come ho realmente costatato assistendo a diverse partite, contrariamente al parere degli altri "tifosi" (se si può definirli così), che  pensavano solo ad attaccare la società e la squadra, compresi i “miei” iscritti al club che minacciavano il rinnovo del tesseramento ,per la cessione di  Ibra e Thiago. I punti  di inizio campionato, secondo me, li ha persi Allegri, cambiando continuamente formazione, e non facendo giocare la squadra con un minimo di gioco. L’arrivo di Balotelli ha cambiato le cose, in meglio. Comunque, io sono del parere che l'allenatore vada cambiato a fine stagione.  Non basta vincere qualche  partita, come quella con il Barça per far cambiare giudizio. Personalmente preferisco il Diavolo del Barça, Infine, permettetemi di ringraziare STADIO5 che, unico del genere, ci consente di esprimere le nostre opinioni liberamente sulla squadra.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.