Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Atalanta "Formula1" 17 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

MOTORI CALDI, POLEMICHE INCANDESCENTI

Domenica prossima il Gran Premio della Cina, terza prova del Mondiale

Debora Cheli        A sette giorni dal prossimo appuntamento di Shanghai, che precede di una settimana il GP del Bahrain, le scuderie di punta hanno ristabilito l’ordine al proprio interno e calmato le polemiche che si erano scatenate subito dopo l’ultima gara a Sepang. Sebastian Vettel per il suo gesto nei confronti del compagno di squadra, ha subito critiche durissime da parte della stampa e del suo stesso entourage. Non sono bastate le scuse del pilota tedesco a far tacere le malelingue; alcune voci che circolavano nei paddock davano per imminente l’addio di Mark Webber.  Per tutta risposta il patron della Red Bull Dietrich Mateschitz ha voluto ribadire la propria fiducia nell’australiano, facendo intendere che da parte sua non ci saranno riserve qualora il pilota volesse proseguire la sua permanenza nel team anche nel 2014.  Non sono mancate però le punzecchiature verso le altre scuderie. Ad innescarle Helmut Marko, consigliere del team tedesco, il quale, paragonando il caso Vettel-Webber a quello Hamilton-Rosberg, aveva dichiarato che in Mercedes l’inglese godrebbe di un trattamento di favore, mentre in Red Bull si lascia piena libertà ai piloti. Immediata la reazione di Hamilton: nessun privilegio, anzi.  «A fine corsa - ha dichiarato Lewis a proposito del terzo posto ottenuto a discapito di Rosberg - devi poterti guardare allo specchio e dire a te stesso che hai vinto in modo onesto. E in Malesia non sento di aver meritato la mia posizione, anche se ho fatto una buona gara». Dalle parti di Maranello invece si respira aria di rivincita. Deluso dalla mesta uscita di scena a Sepang, Fernando Alonso ha dichiarato ai giornalisti di voler tornare alla vittoria già dalla prossima gara, consapevole che la F138 ha tutte le potenzialità per competere con le altre squadre. Resta l’incognita pneumatici, che nella vettura di Felipe Massa si erano vistosamente usurati nel corso dello scorso Gran premio, costringendo il brasiliano a rallentare il passo a inizio gara. L’obiettivo della Ferrari é di fare più punti di quelli ottenuti nel 2012 in Cina e Bahrain: 9 per Fernando e 7 per Felipe. Tre podi in quattro gare per arrivare in Europa senza la pressione di inseguire la Red Bull per avere una chance per il titolo. Un target alla portata del Cavallino, un dovere per lo spagnolo che punta a vincere quest’anno il suo terzo mondiale. Più modeste le aspettative di Massa: tornare sul gradino più alto del podio dopo più di quattro anni dall’ultima vittoria nel «suo» GP del Brasile nel 2008.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.