Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Napoli "Oscar Damiani -intervista-"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Milan-Napoli: “Equilibrata e vivace”

Emanuele Tramacere      Lo dice Damiani che vota X, fra scenari futuri e trattative di mercato

Si dice Oscar Damiani e si legge uno dei più grandi procuratori degli ultimi anni. Prima di diventare agente di calciatori, tuttavia, Giuseppe Damiani detto Oscar è stato anche un grande calciatore. Nel ventennio che va dal 1968 al 1988, infatti, il buon Flipper ha girato il mondo, vestendo le maglie delle più grandi squadre italiane e calcando la fascia destra dei più importanti stadi di tutta Italia. Cresciuto nelle giovanili dell’Inter, l’ala destra dalla grande rapidità (manco fosse una pallina impazzita di un flipper, appunto) si mette presto in luce con le maglie di Vicenza, Napoli (in due grandi tornate), Milan, Genoa e Juventus. Proprio con i bianconeri arricchisce il suo palmares con lo scudetto del 1974-75 ai danni della sua ex squadra, il Napoli. Diplomazia, in campo, ne ha sempre avuta poca eppure, nonostante i suoi trascorsi da calciatore fumantino, si è lanciato presto nel mondo dei procuratori in cui, grazie agli ottimi rapporti instaurati con tanti collaboratori e dirigenti, è riuscito a sfondare con grandi successi. Costacurta, Signori, Thuram, Shevchenko, Panucci sono solo alcuni dei calciatori che hanno legato la loro gloria alle operazioni imbastite da Damiani che, ancora oggi, piazza costantemente qualche colpo importante in numerose transazioni.

Da ex di entrambe le formazioni che tipo di partita si aspetta?

È e sarà una partita importantissima poiché la classifica vede il Milan e il Napoli in lotta per il secondo posto. Stanno attraversando entrambe un buon momento, perciò mi aspetto di vedere una partita molto spettacolare e interessante, del resto come tante volte abbiamo potuto osservare nel recente passato.

Si ha la sensazione che in questa stagione il Napoli abbia perso l’ultima grande possibilità di vincere lo scudetto prima di una vera rivoluzione che passerà da alcuni probabili addii?

Non credo, perché non sono i giocatori che fanno grande una società, semmai è il contrario. Il Napoli è un club solido, che sta bene e che ha un grande presidente. De Laurentiis è un dirigente che ha idee forti e grandi programmi per il futuro. Al di là della possibile cessione di Cavani, mi aspetto di continuare a vedere un Napoli ad alti vertici anche nei prossimi campionati.

Balotelli salterà la sfida per la prima balotellata: quanto ne risentirà il Milan? Il ragazzo sembra sempre più vicino alla figura di Ibrahimovic, questo vorrà dire presto un futuro lontano da Milano?

Non credo che il Milan ne risentirà perché al suo posto giocherà Giampaolo Pazzini che è, in ogni caso, anche lui un grande attaccante seppur con caratteristiche diverse. Sul futuro di Mario non mi sbilancio, ha un agente che saprà gestire la questione internamente.

Sappiamo bene quanto il mercato sia il suo pane quotidiano: se le dico Cavani e Mazzarri?

Credo che Mazzarri alla fine rimarrà al Napoli, non sono allo stesso modo convinto per Cavani, perché se dovesse arrivare una cifra vicina perlomeno alla clausola penso che il Napoli dovrebbe lasciarlo andare e reinvestire bene la cifra ottenuta, se non dovesse arrivare quella cifra perché no, Cavani potrebbe tranquillamente restare anche a Napoli.

E se invece aggiungo Allegri?

Allegri sta facendo bene e ha ancora un anno di contratto, io non credo proprio che se ne andrà a fine stagione, anzi, eventualmente si potrebbe pensare a un prolungamento di un altro anno per lui.

Lei ha portato Tommaso Rocchi all’Inter. E’ arrivato il suo momento per le sfortune nerazzurre: si gioca oggi la riconferma? Il futuro dell’Inter, inoltre, sembra in bilico con Moratti pronto alla rivoluzione…

Secondo me sarà fondamentale questo finale di stagione. Tommaso ha dimostrato che lui i gol li sa fare, ovviamente se gli vengono concessi solo 10 minuti a partita anche l’attaccante più forte fa fatica, ma Rocchi ha fatto 100 gol in carriera mica per caso. L’Inter, comunque, è una grande squadra e sono certo che tornerà presto a lottare insieme con Milan, Napoli e Juventus per il titolo.

Un pronostico per Milan-Napoli?

Io prevedo una partita vivace ed equilibrata. Probabilmente un pareggio con tanti gol, perciò dico che il risultato finale sarà di 2-2.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.