Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Napoli "MotoGP" 18 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

YAMAHA, TUTTO IL RESTO E’ NOI

Marjlja Bisceglia       Tutto come previsto, la Yamaha non ne ha mai fatto mistero, vuole il titolo piloti e quello costruttori. Anche Lorenzo ha confermato quanto ampiamente dichiarato, Valentino Rossi voleva il podio e podio è stato. Chi ha pensato, anche solo per un istante, che questo mondiale potesse annoiare ha dovuto presto ricredersi. I protagonisti hanno promesso divertimento, tutti in poltrona, ne vedremo delle belle. La gara inaugurale ha anticipato quello che sarà il mondiale appena iniziato. Doppietta Yamaha a Losail, gara perfetta per Lorenzo e Rossi  protagonista di una rimonta degna d’altri che ha rubato la scena. Il GP del Qatar ha premiato il campione del mondo in carica, lo spagnolo non ha sbagliato nulla partendo dalla pole e dettando un ritmo che pochi piloti sono in grado di sostenere. Nel warm up ha avuto qualche problema con il casco, ma in gara è stata tutta un'altra musica riuscendo a scappare via, dopo le prime difficoltà con Dani Pedrosa che gli ha dato non poco filo da torcere, lasciandosi dietro il gruppetto e andando a vincere senza problemi. Ad inizio gara ci hanno provato Pedrosa e Marquez a contrastare, nulla da fare, due pianeti diversi. Dopo le due Honda ha tentato timidamente Crutchlow, sulla Yamaha non ufficiale, a tenere il ritmo del battistrada, ma ha dovuto arrendersi allo strapotere dello spagnolo. Grande prova per Jorge Lorenzo che ha strameritato la vittoria e mandato, se mai non si fosse capito prima, l’unico messaggio possibile: “Il campione sono ancora io”. La scena, però, è stata tutta per lo straordinario Rossi autore, dopo un inizio gara che lasciava presagire il ritorno dei fantasmi degli ultimi due anni, di una rimonta degna del secondo posto che lo porta sul podio, proprio come promesso, dando del lungo alle Honda di Marquez e Pedrosa che chiudono rispettivamente terzo e quarto. Il centauro di Tavullia è riuscito a far sentire il suo motore, dalla quinta posizione a metà gara è riuscito a superare il britannico Crutchlow ed ha puntato le due Honda. Al 19° giro è la volta di Dani Pedrosa, puntato, colpito e affondato, che classe! Al giro successivo Marquez non è certo un problema, superato. Il vero problema, però, è riuscire a tenere la posizione e difendersi dall’esordiente spagnolo, si crea un affascinante duello , ma Rossi, dall’alto della sua esperienza, resiste portando a casa un preziosissimo secondo posto.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.