Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Napoli "Juve e la Champions"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Peccato, niente Aufholen per la Juventus

Severa Bisceglia      L’Italia ancora una volta deludente in Europa. Nulla ha potuto la Juventus contro l’impressionante prova di forza del Bayern Monaco che ha dimostrato freddezza e grande lucidità, conquistando meritatamente la semifinale di Champions. I tedeschi hanno fatto un sol boccone dei bianconeri, 2-0 in terra tedesca e, per non lasciare nulla al caso, 0-2 a Torino. La Juve oltre al cuore null’altro avrebbe potuto mettere in campo. Il palcoscenico europeo è altra cosa, è prerogativa di coloro che, oltre al cuore, hanno i numeri per mettere sul terreno tecnica, qualità di gioco, consapevolezza di essere arrivati a questa fase perché capaci di giocarsela tutta e fino in fondo, oltre al valore soggettivo degli uomini in campo. Gli irresistibili ed instancabili Ribéry, Muller, Robben, Mandzukic e Pizarro non indossano la maglia a strisce, ma il rosso di una squadra che ha fatto muro dietro, non a caso l’unica occasione per le zebre arriva su calcio piazzato ad opera del solito Pirlo, fermato senza grandi timori da Neuer che respinge sopra la traversa. Nonostante l’iniziale fluidità del gioco bianconero, che lascia poche possibilità di recupero palla ai bavaresi, gli uomini del pragmatico Jupp Heynckes si confermano irresistibili prendendo in mano il gioco che non lascia più scampo alla mal capitata Juventus a cui è mancato anche, nelle poche occasioni create, il guizzo giusto della punta. Consapevoli della missione impossibile, a fine gara sullo Juventus Stadium è calato il silenzio senza il minimo accenno di contestazione da parte del popolo juventino. Anzi, sportivamente, a fine gara, è partito un grande applauso quando gli uomini di Conte sono andati sotto le tribune a salutare i propri sostenitori. L’avventura in Champions League è finita lasciando poco spazio a recriminazioni e processi, ha vinto la squadra più forte. Consola poco l’esternazione del tecnico bianconero, meno presuntuoso a fine gara: “Siamo nel gruppo delle otto migliori d’Europa”. La storia la scrivono le finali, a prescindere dal risultato, se poi la si vince, meglio. Tutto il resto è “il nulla”. In conclusione il Bayern München stacca il biglietto per la semifinale dove ospiterà il Barcellona. Gara stellare fra due squadre che hanno messo in campo il miglior gioco negli ultimi anni e che hanno disputato il maggior numero di finali. L’altra semifinale porta il Real Madrid in Germania contro il tostissimo Borussia Dortmund. La coppa dalle grandi orecchie nel 2013 parlerà tedesco o spagnolo. Anche l’Europa League è orfana delle squadre italiane dopo la sconfitta di giovedì sera subita in casa dalla Lazio ad opera del Fenerbahce.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.