Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Catania "gli Ospiti" 21 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Scusa Ameri, clamoroso a San Siro

Giovanni Labanca      Il pareggio di domenica nel derby contro il Palermo ha fatto arrabbiare non poco gli undici di Maran. Dalla gioia di una bella vittoria, che avrebbe già consentito al Catania di raggiungere quota 50 punti, record storico, si è precipitati nella delusione cocente della beffa, che ha  avuto il sapore di ingiustizia, anche se le partite finiscono “quando l’arbitro fischia”, come ci ricordava  il saggio Boskov.  Ormai è acqua passata e lo hanno ben capito gli etnei sbarcati a Milano pronti a rimediare al passo falso in casa, proprio alle spese del Milan, senza riverenza alcuna e senza paura. Osare l’impossibile, o quello che sembrerebbe tale, è convinzione dei giocatori  catanesi, che, come rivelazione del campionato, si sono sempre mostrati ossi duri in trasferta, anche per le squadre più blasonate. E perché non provarci oggi contro un Milan  che sembra l’ombra  di se stesso, ridimensionato dalla Juve, anche per colpa del suo portiere farfallone, proprio quando sembrava che Allegri avesse ritrovato una squadra decente per il terzo posto Champions. Al Catania, dunque, non poteva andare meglio che trovarsi a contendersi  la posta in palio in una situazione insperata, quasi fosse stata preparata apposta per fargli recuperare i punti buttati al vento domenica scorsa. Il destino, quello calcistico, a volte si diverte a “giocare”, è proprio il caso di dirlo, brutti scherzi. Il Milan, comunque, non farà da scendiletto e il Catania è avvertito della gran voglia di rivalsa dei rossoneri al cospetto del suo dubbioso pubblico. Tutto questo consiglierebbe  ai siciliani di fare una partita quanto mai accorta, con una buona difesa ed un robusto centrocampo che dovrebbe favorire  le ripartenze di Gomez, Bergessio e Barrientos. Questo è il Catania di oggi, volitivo e serio, come lo è stato in passato, specialmente nei campionati storici del 63/64 e 64/65, quando affrontava a viso aperto anche la super Inter e, al tempo stesso, faceva  esordire tra le sue fila un “certo” Bruno Pizzul dal Friuli e, tanto per citare un altro giovane, Mimì De Pierro da Roccanova, Potenza, il primo calciatore lucano che esordiva in una squadra di sere A. Il Catania ha sempre saputo conciliare  bene le esigenze di mercato con le  legittime aspirazioni di difendere la sua dignità di squadra emergente del Sud, cosa che ha fatto molto bene sotto la illuminata e passionale presidenza di Massimino al quale, a parte “l’amalgama” che non è riuscito mai a comperare, piacerebbe sentire per radio: “ Scusa Ameri, scusa Ameri, clamoroso a San Siro”.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.