Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Catania "F1" 21 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

CON LA TESTA IN SPAGNA.

La Ferrari raccoglie i pezzi dopo i guai in Bahrein e prepara il rientro in Europa

Debora Cheli       La sfortuna non conosce limiti e probabilmente predilige il colore rosso . Per averne conferma, basta chiedere ad Alonso e Massa. I due piloti della Ferrari escono da un tranquillo week-end di delirio con l’umore sotto i tacchi. Non doveva andare così, solo un ottavo posto per Fernando e un quindicesimo per Felipe. A complicare tutto, però, c’è stata la rottura del DRS per lo spagnolo, il quale è riuscito a fornire un’ottima prestazione malgrado le difficoltà, mentre il brasiliano ha fatto i conti per ben due volte con problemi alle ruote . Sotto accusa ci sono di nuovo le gomme, croce e delizia di tutti i team. Disgraziati episodi a parte, il GP del Bahrein ha infatti confermato il valore del pilota nella gestione di questo elemento in gara. Già, perché la questione numero uno che affligge tutto il Circus è la durata degli pneumatici. Le mescole concordate dalla casa produttrice Pirelli con i dirigenti della FIA si degradano con una facilità impressionante. Sta al pilota sapere quando è il caso di forzare e quando levare il piede dall’acceleratore onde evitare un eccessivo consumo. Un’impresa ardua per chiunque, soprattutto quando si tratta di domare una monoposto di Formula 1. Domenica scorsa i risultati finali hanno confermato e aggiunto ulteriori elementi al quadro. Trionfatore sul tracciato di Sakhir, Sebastian Vettel ha fatto più volte sapere di non gradire affatto questa involuzione. La prima guida della Red Bull ha comunque dimostrato di riuscire sapientemente a dosare velocità, ma anche parsimonia, riuscendo nella difficile impresa di vincere, sorpassare e fare tempi pazzeschi senza sconvolgere la strategia di gara. Il tedesco ha condotto la corsa senza indugi, da grande talento qual è. Non basteranno le parole a spodestarlo dal trono sembra ribadire, sbarcando in Europa con un bilancio più che positivo: due vittorie, un terzo e un quarto posto, per un bottino di 77 punti accumulati nei primi quattro appuntamenti della stagione. Sette lunghezze in più del suo diretto inseguitore, quel Kimi Raikkonen che anche in Bahrein si è fatto vedere, strappando la seconda posizione. Il finlandese ha optato per una strategia di due soste, puntando tutto sulle performance della sua Lotus, meno esigente sulle gomme di altre monoposto. Ha avuto ragione. Accanto a lui sul podio è salito infatti il compagno di squadra Grosjean, il quale non ha perso l’occasione di sfruttare lo stato di grazia della sua E21 e racimolare punti preziosi che permettono alla sua squadra di raggiungere il secondo posto della classifica costruttori, spodestando la Ferrari. Di Resta, quarto, è salito alla ribalta malgrado la sua Force India, non certo un fulmine di guerra. L’attenzione è puntata anche su Hamilton, giunto quinto al traguardo, sempre a punti da inizio stagione. Per quanto riguarda invece la sua ex scuderia, la McLaren, non sono tanto gli scarsi risultati in pista a fare notizia, quanto la ferocia agonistica di Perez, protagonista di una serie di sorpassi (e di toccate) ai danni perfino del suo compagno di squadra Button.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.