Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Catania "Amarcord" 21 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Severa Bisceglia      L’attuale allenatore del Modena Walter Novellino, all’anagrafe Alfredo Walter Amato Lenin Novellino, è stato un calciatore di ruolo centrocampista con spiccate doti offensive e molto abile nei dribbling.  Rientrato in Italia da San Paolo del Brasile, dove era emigrato con la famiglia, entra a far parte delle giovanili della Pomense assieme ai fratelli Paolo e Giuseppe, passerà poi al Legnano per due stagioni. L’esordio nella massima seria lo fa con la maglia granata, resterà anche la sua unica presenza in campo con il Toro. Negli anni a seguire, dopo aver giocato con la Cremonese, l’Empoli e il Perugia fa capolino al Milan nel 1978 e vince subito lo scudetto della stella. In rossonero viene impiegato come seconda punta con Stefano Chiodi, il suo ruolo naturale era già impegnato da un certo Gianni Rivera. Resterà con i rossoneri anche l’anno giocato in Serie B, sua la realizzazione decisiva per la promozione contro il Monza. Resterà a Milano fino al 1982 realizzando 10 reti in 151 presenze. Dopo le parentesi che lo videro impegnato prima con l’Ascoli e poi con il Perugia arriva al Catania in Serie B, ormai a fine carriera, per una sola stagione che lo vedrà in campo solo per 16 partite e a reti inviolate. Il difensore Nazzareno Canuti, impegnato anche come terzino e libero, cresce e fa il suo esordio in Serie A con l’Inter, ma la stagione 82-83 la gioca con i cugini rossoneri totalizzando 16 presenze. Successivamente giocherà due stagioni nel Genoa, totalizzando 50 presenze, e tre campionati con la maglia del Catania scendendo in campo in 81 incontri e una rete all’attivo. Chiederà la sua carriera di calciatore nella Solbiatese. Giuseppe Marchi, di ruolo centrocampista, cresce nella Reggiana con cui esordisce in Prima Categoria nella stagione 1920-1921 e vi resta per sei campionati. Nel campionato 1926-1927, dopo una sola partita disputata con la Reggiana, viene acquistato dal Milan che militava nel campionato di Divisione Nazionale. Il debutto in rossonero risale al 3 ottobre 1926 rimediando una sconfitta contro la Sampierdarenese. A milano resterà per sette stagioni totalizzando 121 presenze e 1 gol. Dopo una parentesi di un anno ai Vigevanesi si trasferisce a Catania, sempre per una sola stagione, scendendo in campo 10 volte e con 1 gol all’attivo. Chiuderà la carriera ancora indossando la maglia della Reggiana. Il mediano Francesco Pomi, di professione esercente, ha la prerogativa di aver giocato in solo due squadre: Milan e Catania. Abile nel gioco aereo, favorito anche dalla considerevole altezza. Milanese di nascita ha dimostrato fedeltà ed un grande attaccamento alla maglia  rossonera con cui è sceso in campo 224 volte e una rete segnata. Fa tutta la trafila del settore giovanile in rossonero fino ad approdare in prima squadra nella stagione 1925-26, poco più che ventenne. Dopo nove stagioni consecutive passate all’ombra della Madonnina parte per la Sicilia, destinazione Catania. Con i siciliani scenderà in campo, dal 1933 al 1935, 5 volte. Alberto Grossetti, di ruolo difensore e centrocampista, inizia a giocare nella Castellana per poi passare nelle giovanili del Milan, con cui farà anche l’esordio in Serie A in occasione di Milan-Strasburgo, gara valida per l’andata del primo turno di Coppa delle Fiere (1965-1966) e vinta 1-0. Con i rossoneri è sceso in campo solo quattro volte e tutte in Coppa delle Fiere. Dopo una stagione giocata con il Lecco e una con il Perugia passerà al Catania, sempre per una sola stagione dove conterà tredici presenze e una rete. Chiusa l’esperienza siciliana torna al Milan, sempre per una sola stagione, scendendo in campo solo in una partita di campionato contro il Torino prima di ritornare nel campionato cadetto l’anno successivo firmando per il Novara. Nicola Legrottaglie, attuale difensore del Catania, è passato da Milano. Il 31 gennaio 2011 viene acquistato a titolo definitivo e gratuito dal Milan con cui firma un contratto fino al 30 giugno 2011, l’esordio è contro la Lazio per sostituire l’infortunato Bonera, ma è costretto ad uscire anche lui prima del triplice fischio dell’arbitro perché infortunatosi a sua volta nello scontro con il laziale Libor Kozák. Resterà, questa, l’unica esperienza in rossonero che, però, gli consentirà di vincere lo scudetto. Dal 2011 gioca con il Catania.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.