Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Catania "l'angolo di Franco Rossi" 21 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

GLI APPLAUSI TUTTI PER IL BAYERN

BARCELLONA, CICLO FINITO

Franco Rossi  Cari amici e nemici,

La sensazione è che il Barcellona abbia finito un ciclo e che al suo posto, nel panorama mondiale, sia pronto ad entrarvi il Bayern. I tedeschi giocheranno la loro terza finale di Champions League degli ultimi quattro anni. Non è stata una partita di calcio, ma un impari sfida tra grandi e piccini e il risultato a favore dei tedeschi non rispecchia appieno la loro superiorità. La forza del Bayern (e la Juventus ne sa qualcosa) è quella di non avere punti deboli ed averne tanti, anzi tutti, di grande livello pur non avendo un fenomeno al di sopra di altri. Non dipende da Ronaldo che ha, nonostante il suo personale gol, subito 4 reti dal Borussia Dortmund, o da Messi, ma dall’unione di tante forze che non si elidono mai, ma si sommano in continuazione. I due laterali difensivi, Lahm e Alaba, non hanno eguali al mondo e in mezzo al campo Schweinsteiger e Martinez sono due muri invalicabili. Forza atletica, tecnica di grande livello e intelligenza tattica superiore, queste le armi dei tedeschi. E il Barcellona? Qualche anno fa un famoso endocrinologo americano spiegò che molti successi degli atleti della Germania dell’Est negli anni ’70 erano dovuti anche all’uso dell’ormone della crescita. Ne parlai ripetutamente a Telenova, oltre che a scriverlo, perché a tal proposito il ricercatore americano disse una cosa anche a proposito di Messi, all’epoca ventenne: “Messi da adolescente era afflitto da nanismo e per aiutarne la crescita è stato sottoposto a cure a base dell’ormone della crescita, cure che l’anno rinforzato ma che potrebbero accorciarne la carriera calcistica. Invecchierà prima degli altri calciatori. A 25 anni sarà come uno di 30, a ventisette come uno di 34 e così via” queste più o meno le parole del professionista. Frasi che mi sono tornate alla mente in occasione di Milan-Barcellona e oggi, dopo il Bayern, urlano più forte. Il campione argentino, che resta un fuoriclasse capace di vincere anche con autonomia atletica ridotta, non ha mai avuto un guizzo, un’idea geniale, uno scatto nel breve, proprio come chi inizia ad accusare improvvisamente il peso degli anni. Certo, sarebbe un peccato se Messi non riuscisse a fermare il Dio fuggente del tempo!


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.