Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Catania "Bayern Barcellona"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Il Barça affonda e il Real pure

Severa Bisceglia        Si può mettere in preventivo di perdere una partita, ma se si tratta del Barcellona l’umiliazione non l’avrebbe potuta prevedere neppure quel mago favoloso  di Thomas Müller. Il Bayern, con un piede e qualcosa di più, è già a Londra a giocarsi la terza finale degli ultimi quattro anni. I tedeschi umiliano i catalani con 4 pere, doppietta di uno scatenato e tuttofare Müller che corre instancabile fra attacco e centrocampo, Gomez e Robben si occupano del cioccolato. La disfatta degli uomini di Vilanova all’Allianz Arena ci catapulta a quel lontano 1997 contro la Dinamo Kiev. Il Bayern Monaco ne ha fatto un sol boccone, anzi quattro. Ancora una volta Messi, in campo dal primo minuto, è risultato l’ombra di se stesso come il resto della squadra. Bayern sfortunato al quarto d’ora, negato un rigore nettissimo per intervento di  mano di Piquè sul tiro di Lahm, ma fortunato  sul secondo e terzo gol, da annullare entrambi, per fuorigioco il primo (Gomez è con la gamba destra oltre la linea difensiva del Barcellona) e per blocco falloso di Müller il secondo. Ancora una volta le decisioni arbitrali faranno discutere, ma il fischietto Kassai ha solo permesso un successo più rotondo. Haynckes è riuscito a mettere in campo una squadra che non ha temuto, neppure per un istante,  “l’armata Barça leone” che non è riuscita ad entrare in partita e che al Camp Nou dovrà sfoderare il gioco che l’ha portata  ad essere considerata la squadra ‘invincibile’ degli ultimi anni. I tedeschi hanno operato una vera esecuzione credendoci e non mollando nulla ai catalani che hanno provato solo ad addormentare la partita con il possesso palla per giocarsela tutta nella gara di ritorno. Non hanno fatto i conti, però, con il cambio di tendenza, il calcio europeo parla sempre più tedesco e se un certo Müller risulta il capocannoniere del Bayern europeo con sette reti, avrà pure una sua valenza. Nulla ha potuto, per la precisione ci ha provato poco, il mitico eroe argentino Leo Messi che pur avendo ricevuto l’ok dal proprio staff medico, non è mai entrato in partita, non sta ancora bene e lo ha dimostrato la fatica messa in campo, un solo tiro per lui, nessun cross, un solo contrasto vinto su sette e l’incapacità di ripartire, com’è solito fare, facendo terra bruciata intorno. I blaugrana nel prossimo incontro dovranno vedersela non solo con una squadra che parte da +4, ma che risulta migliore  in tutti i sensi e più veloce. Non è andata meglio al Real Madrid di Josè Mourinho che ha subito quattro gol dal Borussia Dortmund, la rete di Cristiano Ronaldo tiene, a differenza dei cugini, un flebile lumicino ancora acceso. La Coppa dalle grandi orecchie se la giocheranno, salvo sorprese, Thomas Müller  e il 25enne di Varsavia Robert Lewandowski, tutto rigorosamente in tedesco.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.