Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Champions19
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il Barça mata tutti

Barcellona a parte, sono liete le notizie sul fronte tricolore. E a festeggiare le due serate europee è stato tuttavia l’Apoel, formidabile nello strappare un pareggio allo Zenit di Spalletti

di Luigi Sada       Niente da fare con gli spagnoli, anche se Ibra  prima e Boateng     dopo hanno fatto sognare per qualche momento il popolo rossonero. A chiudere il discorso, dopo gli show di Messi,  ci ha pensato Xavi. E al fischio di chiusura tutti a casa a bere un the caldo. Il Milan comunque si qualifica e ora attende la sfida finale di Praga col Plzen che è andato a espugnare Mink lasciando i tifosi del Bate Borisov nella morsa di ghiaccio, pietrificati dal gol di Bakos. Ma a tenere alto il vessillo dell’Italia sono stati soprattutto Inter e Napoli: i “bauscia” sono tornati da Trebisonda con un pareggio che fa un po’ storcere il naso ma prezioso per conquistare il primo posto del girone con un turno d’anticipo, il Napoli del ritrovato Cavani, grandissimo a stendere quel Manchester City che alla vigilia con Balotelli e Dzeko aveva fatto perdere il sonno a tutti gli abitanti del Golfo. In Turchia è stato bravo Alvarez a far passare l’Inter in vantaggio e al corrente con largo anticipo del regalo del Lille di Mosca col CSKA, mentre al San Paolo i partenopei, con una grande partita e le due prodezze personali di Cavani, hanno messo nei pasticci Mancini, tornato in Inghilterra a testa bassa. Nessun problema per il Bayern che elimina il Villareal con un secco 3-1. Insomma, Barcellona a parte, belle notizie sul fronte tricolore. A festeggiare le due serate di Champions è stato tuttavia il fantastico Apoel, formidabile nello strappare un meritato pareggio a San Pietroburgo con lo Zenit di Spalletti. I ciprioti si sono aggiudicati con una giornata di anticipo il primo posto del girone G entrando nella Storia. Un elogio particolare a mister Jovanevic. Intanto, imperversa il Real Madrid che batte con un 6-2 i croati della Dinamo Zagabria. Mourinho si è concesso il lusso di tenere fuori Cristiano Ronaldo (…). Crisi profonda invece per il Chelsea raggiunto e superato dal Leverkusen dopo il vantaggio con Drogba. Bene l’Arsenal che elimina il Borussia Dortmund e il Basilea che vince in Romania col Galati mentre il Benfica col 2-2 di Manchester si qualifica lasciando nei guai lo United che dovrà vedersela il 7 dicembre in Svizzera col citato Basilea. Da segnalare il 7-0 del Valencia a spese dei belgi del Genk.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.