Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
I Bioritmi19
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

È tutto in mano a Ibra

 

Dall’analisi dei potenziali bioritmici dei singoli giocatori emerge un maggior stato di benessere psicofisico del Milan (6,08) rispetto a quello del Chievo (6,04)

di Enzo Occhiuto

Analizzando i valori medi bio dei moduli tattici dei due allenatori possiamo notare che quelli di Allegri (6.08) 4-3-1-2 (5,95-6,19–6,14–6,05) sono sotto la media nel reparto difensivo e alti a centro campo e nella linea d’attacco, mentre quelli di Di Carlo (5,95) 4-3-1-2 (5,94–6,27–5,84-6,11) risultano bassi in difesa e nell’appoggio alle punte e alti nel centro campo e nel reparto offensivo. Ma vediamo in sintesi quali sono i bioritmi degli attaccanti delle due squadre che dovrebbero superare le difese avversarie particolarmente vulnerabili dal punto di vista bio. Zlatan Ibrahimovic (v. emotivo 6,49 al massimo della sua capacità creatività e della sua genialità). Quando il tecnico livornese ha finito di studiare e assimilare il modo di giocare di Zlatan, gli ha cucito addosso una squadra su misura: “Ibra dev’essere il terminale offensivo di tutte le nostre giocate, qualsiasi movimento o spunto devono essere fatti in sua funzione”.  Ci sono state partite che Zlatan ha risolto praticamente da solo. Alexandre Pato (v. intellettivo 6,27 in condizione ottimale istintiva e perfetta lucidità mentale) alterna con la stessa naturalezza i goal d’astuzia a quelli di potenza. Una delle caratteristiche del brasiliano è la velocità, con la quale diventa imprendibile dagli avversari. Il tecnico del Milan ha detto di lui: “Pato è un giocatore straordinario, un’arma in più nella corsa verso lo scudetto”. Cyril Thereau (v. fisico 6,26 psicofisicamente in grado di esibizioni eccellenti) cresciuto calcisticamente in Francia, è dotato di ottima forza fisica e di buona tecnica atletica. È diventato un punto di forza evidente dell’attacco del Chievo. Sergio Pellissier (v. fisico e intellettivo 6,37 quasi al top della condizione fisica e mentale) è la stella indiscussa di questo Chievo intrigante (Fiorentina e Catania battute di fila nella 11° e 12° giornata): è dotato di uno scatto bruciante, abilissimo a scattare sul filo del fuorigioco e a farsi trovare sempre pronto in area di rigore. Se ben supportato, sarà, un terminale offensivo implacabile.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.