Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Udinese "i Cugini" 25 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Dentro o fuori

Siena,  l’ultimo ostacolo tra il Milan e l’Europa

Andrea Anelli       Vivere o morire. Sportivamente parlando non è esagerato arrivare a questa conclusione, dopo una stagione vissuta tra l’oblio iniziale, il sogno del secondo posto e la realtà della difesa dei preliminari. Non è il momento di pensare al mercato, non è il momento di fare bilanci, non è il momento di chiedersi chi siederà sulla panchina rossonera la prossima stagione, l’unica cosa da fare è raccogliere tutte le energie e la concentrazione per non sbagliare un appuntamento che non si può sbagliare. La vittoria con il Siena rappresenta la sottile linea di confine tra una stagione fallimentare e una brillantemente salvata a fronte di una smembramento agostano della rosa. Conta solo vincere e Allegri lo sa. Il tecnico ha già espresso questo concetto più volte nelle ultime settimane, il bel gioco sarà obiettivo dell’anno prossimo, ora serve scavare le fondamenta della stagione 2013/2014 per poterci costruire, mattone dopo mattone, un qualcosa di ambizioso e concreto. Senza i milioni della Champions League mancherebbero i fondi adeguati per il mercato e il giusto appeal per i nuovi acquisti che cercano vetrine importanti. Allegri dovrà gestire la questione centrocampo dati gli infortuni, la condizione precaria e le squalifiche dei vari interpreti. Certamente squalificato Muntari, si vedrà fino all’ultimo se sarà possibile arruolare il vero cervello mancante della squadra, Riccardo Montolivo. Ambrosini, Nocerino e Flamini saranno gli interpreti, ma è chiaro che questo non è il centrocampo titolare visto durante l’anno. Il primo ha un’età che non gli consente di esprimesi a grandi livelli per tutta la partita, sradicare palloni mantenendo la giusta lucidità non è da tutti e Muntari insegna. Anche Nocerino è lontano parente di quello visto l’anno scorso, nonostante l’impegno massimo profuso ogni volta. In difesa sempre Mexes e Zapata centrali con De Sciglio in ballottaggio con Abate (fresco papà-bis) e Constant sull’altro out. Davanti il tridente sarà formato da El Shaarawy, Balotelli e Boateng. Dall’altra parte Iachini non è uomo incline ai facili saldi di fine stagione, la sua squadra cercherà di onorare  l’ultima partita nel massimo campionato prima di scendere nella serie cadetta. Le dietrologie però si sprecano. Siena ha abbandonato le ultime chance di restare in serie A perdendo in casa con la Fiorentina, senza contare che retrocedere per mano dei cugini fa ancora più male. Quale migliore soddisfazione nel vendicarsi trasversalmente dove fa più male? Veder svanire il sogno Champions per i Viola per “merito” loro potrebbe parzialmente ripagare lo smacco. Tutte argomentazioni convincenti per i tifosi, ma quando si scende in campo nulla è scontato.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.