Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Bruce Springsteen "Il Boss è in Italia"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

IL BOSS È IN ITALIA

Simone Aiello  

Grandissima emozione l'altra sera a Napoli, non solo patria delle squisitezze, del clima e del calore "Made in Italy" ma anche di una storia musicale importantissima che ci rende orgogliosi. "O sole mio", questo ė il celeberrimo brano con cui Bruce Springsteen ha aperto le danze della sua prima tappa italiana del 2013 in piazza del Plebiscito. Accompagnato per l'occasione da tre fisarmoniche che hanno colorato il cielo di Napoli, ha dichiarato orgoglioso di essere tornato finalmente a casa. L'artista nel lontano 21 giugno dell'85 fece la sua prima tappa italiana a Milano, allo stadio Meazza, insegnando alla gente come anche in uno stadio, ci si possa amare nel nome della Musica. Il palcoscenico risulta molto sobrio ed essenziale come ci ha sempre abituati, perchè quando sei il Boss, non hai bisogno di stupire il pubblico con effetti speciali, costumi disegnati ad arte da qualche richiestissimo stilista alternativo o da luci psichedeliche che allontanano l'attenzione dello spettatore dalla cosa che per Springsteen é la più importante: la Musica. Con la sua fedele Fender Telecaster sempre a tracolla e un parco chitarre a disposizione da far invidia al "supermercatone della chitarra", le maniche della camicia ripiegate da buon operaio della musica, Bruce canta e incanta gli oltre 20 mila presenti. Dalle primissime note é riconoscibile, il suo Rock che ha attraversato negli anni le diverse sonoritá, riuscendo sempre a distinguersi, sia per l'utilizzo delle tastiere che hanno caratterizzato ad esempio le sonoritá di "Born in the USA" sia per il coraggio con cui ha sempre utilizzato le chitarre in tutti i suoi capolavori. Unico artista al mondo che prepara oltre 100 brani prima di un tour, sempre unico  e capace di andare a ruota libera, senza  seguire una scaletta predefinita. Incarna l'Improvvisazione, dote assai preziosa e rara nel panorama musicale odierno, il Boss non fa solo rock and roll, ne ė parte. Con la sua fedelissima E-street band, senza più il suo "grande" Clemons, troviamo nuovamente gli inseparabili Van Zandt, Patti Scialfa, Max Weinberg, Roy Bittan, Nils Lofgren e il grande motore ritmico composto da Garry Tallent e Max Weinberg. Al repertorio del Boss non mancano di certo i successi, forse definirli successi è riduttivo. Le sue "The river", "Dancing in the dark", "Born in the USA", "Thunder Road" ed innumerevoli altre, che hanno tracciato una fase importantissima della storia della musica mondiale. E' tanta l'attesa per il concerto di questa sera a San Siro  e non meno per le esibizioni del 31 maggio a Padova e a Roma l'11 luglio. Non possedere almeno un vinile, un cd o un qualsiasi supporto contenente qualche capolavoro di Springsteen, credo sia equivalente a non possedere un asciugamano da usare dopo la doccia... e non cercate di convincere qualcuno che le tende di casa possano svolgere la stessa funzione.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.