Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Fiorentina "Inter Club Francavilla"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

INTER CLUB FRANCAVILLA SUL SINNI

Giovanni Labanca

Il rito si è puntualmente ripetuto. L’annuale raduno dei soci dell’Inter Club Francavilla, cittadina lucana con due Santi protettori (Felice e Policarpo), questa volta, ha cambiato “location”, trovando posto non nel solito compassato  ristorante, ma  in una caratteristica località delle splendide vallate del monte Pollino. I solerti soci, con in testa il granitico presidente Camillo Mangieri, non hanno avuto difficoltà a trovare il sito migliore tra i tanti, un vero angolo da  fiaba, dove mancavano solo gli Elfi. Alle donne il compito di servire la colazione a base di “ciambotta” (peperoni con pomodori, cipolle e salsiccia, amalgamati da uova) prima  che altri soci, a riparo per delicatezza, in men che non si dica, preparavano carne alla brace. I discorsi, animati anche per i primi bicchieri di vino, non potevano non toccare l’Inter e il presidente Moratti. “Noi tifosi, quest’anno, non abbiamo avuto tanti  buoni motivi per gioire, - attacca Mangieri. E’ inutile negarlo. La delusione è stata tanta. Non parliamo di colpe specifiche, ma non possiamo far passare in silenzio quelle dirette della Società. Speriamo bene per il futuro, con l’arrivo di Mazzarri, ma rivolgiamo anche un ringraziamento a Stramaccioni, che ha avuto un bel coraggio ad assumersi un incarico così pesante”. Gli fa eco Franco Fanelli, fondatore del Club: “Noi interisti pretendiamo chiarezza ed impegno da parte di tutti, in cambio della proverbiale fedeltà alla causa. Anche la telenovela della vendita della Società non ci è piaciuta. Meno male che è finita. Comincia una nuova era per la gloriosa Beneamata. Sul nuovo che avanza, carico di dollari, aspettiamo a dare giudizi.” L'arrosto è pronto, sotto le sterminate faggete del Parco Nazionale più grande d’Europa. Antonio Franco e la sua Serafina, vissuti proprio in questi luoghi, vogliono chiosare, parola alle donne:   “Anche noi donne, interviene a nome di tutte Carmela Serafini, vogliamo dire la nostra: l’Inter deve darsi una scossa, ma una di quelle forti, perché deve risorgere. A noi piace seguire la squadra con i mariti (per gelosia?) e sentiamo grande la delusione nei lunghi viaggi di ritorno. Facciamo coraggio a tutti, anche con belle promesse, ma deve essere l’Inter a guarire, oltre che i suoi, anche i nostri malumori”. Anche Vitaliano Fanelli, instancabile segretario del Club, confida in una ripresa della squadra. Il fresco della montagna “incantata” comincia a farsi sentire ed è tempo di rientrare. Raccolti armi e bagagli, zaini in spalla, la macchina è bandita da queste parti, in marcia lenta e cadenzata, si fa rotta verso il fondo valle, cantand , con sbandate incorporate, “Pazza Inter”, fino   ad intravedere, come labili faville, le luci delle prime case di Francavilla, dolcemente adagiata sul Sinni, immissario della diga del Monte Cotugno, la più grande d’Europa in terra battuta. Proprio come si augurano i “francavillari” possa tornare ad essere lo squadrone nerazzurro.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.