Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Fiorentina "Formula1" 30 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

NESSUNO COME LUI

Vettel vince di nuovo, ma insieme con lui sul podio c’è la futura coppia Ferrari.

Debora Cheli      Qualcuno ha ironizzato, quando è apparsa la Safety car in pista durante il GP di Singapore: ecco l’unica macchina che può stargli davanti. L’interessato ha risposto con un sorriso. Giunto alla terza vittoria consecutiva, Sebastian Vettel è diventato ormai irraggiungibile e guida la classifica con più di 60 punti di vantaggio su Fernando Alonso, secondo davanti al futuro compagno di squadra Kimi Raikkonen, il quale non ha potuto fare altro che ammettere la superiorità della Red Bull e fare i complimenti al tedesco per la gara perfetta, ennesima prova del suo talento cristallino. Secondo Alonso “é tempo di essere realisti: il gap aumenta ogni fine settimana. Dovremmo essere molto, molto fortunati per poter vincere il campionato”. Già, la fortuna, ma non ditelo a Sebastian. “Le vittorie non arrivano per caso – ha commentato il tedesco a fine gara - questo è il risultato di un duro lavoro di squadra”.  Soddisfazione per la strategia anche in casa Ferrari, con la decisione di effettuare una sosta, un bel vantaggio considerando la posizione sulla griglia di partenza dei due piloti della Scuderia. “Di più era impossibile  – ha commentato il Team Principal Stefano Domenicali a fine gara- visto come eravamo partiti”. Poi tenta «la gufata» all’indirizzo del tre volte campione del mondo:  “Quello che è successo oggi a Webber (ritiratosi ad una manciata di giri dal termine, NDR), potrebbe capitare domenica prossima a Vettel, quindi mai dire mai”. L’argomento preferito dalla maggior parte dei piloti ormai è la prossima stagione. Anche Alonso ha concentrato i suoi sforzi sul 2014, da quando Vettel ha macinato vittorie e punti. Si parla molto della rivoluzione dei motori, che passeranno dall’attuale V8, in uso dal 2006, al V6, con un sistema di recupero dell’energia. Come ha ben sottolineato l’australiano si tratterà di “una buona occasione per ridurre il divario con la Red Bull, perché tutto sarà nuovo per tutti, ripartiremo da una pagina bianca, mentre la stagione in corso è la continuazione di quelle precedenti”. Insomma, mancano ancora sei gare al termine del Mondiale, ma si parla soprattutto del prossimo futuro in particolar modo di mercato. E’ sicuro l’addio alla Formula 1 di Mark Webber, che andrà a correre nel Campionato del Mondo Endurance FIA, mentre al suo posto arriverà un altro australiano, Daniel Ricciardo, proveniente dal team satellite Toro Rosso. Proprio come Vettel, anche il giovane aussie é cresciuto sportivamente nel vivaio della Red Bull. E’ sicura la coppia che guiderà la Mercedes (restano, salvo sorprese dell’ultima ora,  sia Lewis Hamilton che Nico Rosberg), mentre in casa Mc Laren si parla di continuità del progetto Button-Perez, che pure non ha entusiasmato i tifosi delle Frecce d’argento. Infatti il dirigente Martin Whitmarsh ha fatto qualche avance ad Alonso, facendo intendere che se le cose con Raikkonen non dovessero andare per il verso giusto l’anno prossimo, la porta della casa di Woking potrebbe riaprirsi per accoglierlo già dalla stagione successiva. Lo spagnolo infatti non sarebbe alla prima esperienza al volante di una McLaren in quanto prima guida del team inglese nel 2007. Allora se ne andò a causa di un certo Hamilton. Chissà se non cascherà di nuovo in una guerra fra primedonne con il finlandese.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.