Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Fiorentina "Editoriale" 30 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Beppe Vigani      Sette gol possono valere una presidenza? L’Inter arriva da una goleada in trasferta (mai successo prima d’ora), ma sul groppone ha l’indonesiano che sta facendo la festa a Moratti. Mettiamola sul crudo, ma l’affare sembra concluso. Il leader Maximo sarà ancora all’interno della società, pronta a riprendersela, se Erik Thohir prova ad assassinare il club, non si sa mai. Così dicono le carte ma, intanto, qualcuno pensa male, altri peggio, molti meglio. Per fortuna. Stasera c’è la Fiorentina, speriamo non sia al sangue, altrimenti potrebbero essere dolori. L’undici di Montella è andato a vincere a Bergamo, nonostante l’assenza del suo top player Mario Gomez, ben sostituito comunque da Pepito Rossi che il nostro campionato, finalmente, ha riabbracciato. Sarà un match bello ed entusiasmante, entrambe le squadre vorranno vincere e, soprattutto, non perdere. L’Inter ha ripreso il gusto di vincere, difendendo bene, attaccando meglio. Il Sassuolo era poca cosa, può darsi, ma sette reti sono tante. L’importante è rimanere con i piedi per terra, caro Mazzarri, perché “Il sentimento più penoso che ci sia è quello di scoprire che si è sempre presi per qualcosa di superiore a quel che si è”, come diceva Friedrich Nietzsche. Dieci punti in quattro partite sono tanti (come la Fiorentina), ma è inutile fare i calcoli, che adesso servono solo a complicare i discorsi. Dopo la Juventus, i viola rappresentano un appuntamento tosto, di quelli da non fallire assolutamente. Dovesse andare bene, le cose comincerebbero a farsi interessanti. Dall’altra parte del Naviglio l’umore è più basso e i toni più alti. Contro il Napoli, il Milan non ha sfigurato, ma ha perso, proprio nel momento migliore del suo unico campione: Balotelli. SuperMario è di un altro pianeta, fosse meno pazzoide, sarebbe un fuoriclasse. Ha tempo per crescere e maturare, Allegri però non può permettersi di vederlo fermo ai box, per il suo cervello, a volte, fuori servizio. Arriveranno tempi migliori per i rossoneri, che sabato sera riceveranno la Sampdoria, affamata di punti, ma anche di giocatori. La truppa blucerchiata non sembra irresistibile, ma chi ha da perdere è solo il Milan. In questo periodo è meglio non fare sconti.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.