Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Verona "Editoriale" 35 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

di Beppe Vigani

Giulietta va a far visita al Meazza a un'Inter che non è per nulla disposta a sentimentalismi. Walter Mazzarri vuol vincere contro la grande sorpresa di questo campionato. Andrea Mandorlini, tecnico scaligero di indubbie qualità, ha perso in due occasioni, con Roma e Juventus, non due qualsiasi, poi ha inanellato prestazioni super, ora è a tre vittorie consecutive. Quarto posto in classifica, a tre lunghezze di distanza dai campioni d'Italia. Una matricola che sta incantando tutti, anche se qualcuno pensa che durerà poco. Intanto, sta mettendo fieno in cascina, per i momenti di crisi, quando altre squadre cresceranno e la stanchezza morderà i muscoli non proprio abituati al grande palcoscenico della Serie A. L'Inter è in salute, non è fortunata, ma è in salute. Lo dimostrano i risultati e una quadratura tattica che convince molto di più rispetto alla scorsa stagione. Contro il Torino c'è stato l'harakiri finale ma, a parte l'inizio, la squadra, in dieci dopo soli cinque minuti, ha giocato bene e, soprattutto, reagito meglio, dopo essere stata sotto per ben due volte nel risultato. I nerazzurri non vincono da un mese: dopo il successo sulla Fiorentina, due pareggi in trasferta (Cagliari e Torino) e una sconfitta in casa (Roma). Tra le mura amiche torna Mandorlini, campione d'Italia con l'Inter di Trapattoni, che non vuole fare sconti: Jorginho è il grande osservato speciale, ma non c'è solo lui. I ben informati dicono che stasera in tribuna c'è Erik Thohir a vedere la sua creatura. Un momento quasi ieratico, cerimoniale. Eppure questo non deve distrarre Palacio e compagni, poiché di fronte c'è una bella squadra. Non è sottovalutare, perché è molto pericoloso. I gialloblu non si accontentato di fare bella figura o di passare o per quelli che fanno il gioco-spettacolo. Loro sono il Verona, quelli che hanno già stupito. Non è una finale di Champions League, ma se l'Inter perdesse, sarebbe una sconfitta due volte dolorosa: per i tre punti che l'allontanerebbe in modo pericoloso dall'Europa (anche se manca un'eternità ai verdetti finali), ma soprattutto per il lavoro fatto sin qui che andrebbe letteralmente in fumo. E se è vero che L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero. Bisogna vedere chi lo dirà alla fine del match...


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.