Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Lazio "Formula1" 36 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

POKER DI VETTEL

Il tedesco vince anche in India e si aggiudica il quarto titolo mondiale

Debora Cheli        Non vi erano dubbi sul fatto che Sebastian Vettel sarebbe diventato campione del mondo domenica scorsa, ma qualche appassionato aveva sperato perlomeno in una gara un po' più combattuta, specialmente da parte di Alonso. Invece, in quello che è stato l'ultimo GP d'India, il campione della Red Bull ha surclassato gli avversari, benché deluso dalla mancata pole position. Ancora una volta, la decima quest'anno e la sesta consecutiva, il fuoriclasse tedesco ha tagliato il traguardo per primo, concedendosi un piccolo strappo al regolamento. "Sono andato in mezzo ai tifosi, ho voluto farlo – ha esclamato il neo iridato in lacrime - ho sentito che fosse la cosa giusta. Voglio dire grazie a tutti quelli che lavorano. Non è stata una stagione facile anche se dell'esterno si pensa che avevamo tutto in mano. Ho subito anche delle contestazioni, ma ho cercato sempre di rispondere in pista e sono fiero di quello che ho fatto. Eguagliare piloti come Prost, Fangio e Schumacher è incredibile”. Al traguardo ha effettuato un burn out, poi si è inchinato davanti alla sua monoposto. Il 26enne di Heppenheim, il più giovane pilota a vincere quattro titoli consecutivi, ha già lanciato il guanto di sfida per il prossimo futuro: “Sono travolto dalle emozioni, credo sia uno dei giorni migliori della mia vita. Penso a quando ho cominciato e non pensavo di arrivare a questo punto. Non credo di essere ancora vecchio e raggiungere tutto questo è difficile anche in dieci anni". Una metafora per dire ai suoi rivali di mettersi l'anima in pace, che la sua sete di vittorie non si è affatto placata. E' stata davvero una giornata storica per Vettel, che si sarebbe trasformata in un tripudio per la Red Bull se anche il compagno di squadra Mark Webber avesse mantenuto la seconda posizione fino al termine della corsa, ma l'australiano è stato vittima di un guasto al cambio (l'ennesimo problema meccanico per lui in questa stagione) che lo ha costretto al ritiro a soli 20 giri dalla fine. A guadagnarci è stato Nico Rosberg, secondo davanti al francese della Lotus Romain Grosjean, e la Mercedes, che ha scavalcato la Ferrari in classifica costruttori attestandosi in seconda posizione a 313 punti contro i 309 del team di Maranello. Insomma, è stato un altro week-end infernale per la Scuderia, la cui unica consolazione viene dal quarto posto di Felipe Massa, autore di una gara quasi perfetta. Non così si può dire di Fernando Alonso, ottavo sulla griglia di partenza e protagonista di un contatto al via con la monoposto di Webber, episodio che lo ha costretto ad una sosta forzata ai box per sostituire l'ala anteriore. L'australiano è stato penalizzato, ancora una volta, da una strategia sbagliata e si è dovuto accontentare dell'undicesima piazza, ennesima delusione di una stagione a dir poco negativa. A denti stretti, non ha potuto che complimentarsi con il neo campione del mondo: “Lui e la Red Bull sono stati i migliori, dobbiamo congratularci con loro”. Sia il pilota spagnolo che Domenicali hanno poi, di nuovo, concentrato l'attenzione sulla prossima stagione. "Ora – ha affermato Alonso - ripartiamo da zero per il prossimo anno, la Ferrari lotterà. Quest'anno Vettel è andato fortissimo ma speriamo di rendergli la vita difficile. (...) I tifosi devono stare tranquilli, saremo in grado di lottare". Non resta che aspettare le ultime tre gare per capire se esista almeno la volontà di provarci per davvero.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.