Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Lazio "la Partita" 36 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ALLARME ROSSO…!NERO!

Continua il periodo difficile, serve una scossa

Andrea Anelli           Testa bassa. Il Milan piomba (ancora) nel baratro e l’unica possibilità di rialzare la testa sembra quella di trovare la scintilla che riesca ad accendere una squadra potenzialmente da zona Champions League ma che concretamente non raccoglie quasi niente di quello che semina. Undici punti in nove gare sono una media da “salvezza tranquilla” non certo da squadra che ha iniziato con il piede sbagliato e che deve rincorrere. Allegri dice che i problemi sono sostanzialmente due: l’attenzione e il rendimento in trasferta. Sicuramente lontano da San Siro la media punti è drammatica con la bellezza di tre sconfitte e due pareggi su cinque partite ma non può ridursi tutto ad alcune situazioni in cui l’attenzione non era rimasta nemmeno negli spogliatoi ma direttamente a Milano. Sedici i gol fatti e altrettanti quelli subiti, paragonando i numeri della prima della classe (23 fatti e 1 subito) si capisce che tipo di voragine c’è tra chi punta a stare la davanti fino alla fine e chi ancora cerca se stesso. La società  ha l’esperienza giusta per gestire momenti difficili come questi mantenendo la calma, però diventa francamente arduo non alzare la voce contro alcuni aspetti diventati stucchevoli. E' chiaro che sul banco degli imputati finiscono tutti e da tutti ci si aspetta risposte convincenti. Nella passata stagione si sono riscontrate le stesse difficoltà  di quella in corso ma quest’anno la squadra ha dovuto affrontare ad agosto un impegno che era stato definito “crocevia” della stagione stessa, quindi la preparazione e la condizione dovevano essere già  molto alte per non rischiare di steccare. L’approdo alla fase ai gironi è arrivato ma le prestazioni successive non sono compatibili con quanto appena analizzato, si poteva pensare magari a un calo pre-natalizio o sul finire di stagione, non certo tra settembre e ottobre. Gli infortuni non hanno aiutato ma hanno inciso di più le amnesie e i cali di concentrazione. La buona prestazione con il Barcellona sembrava potesse essere il giusto punto di (ri)partenza per risalire la classifica, invece a Parma è andato in scena il “festival dell’errore” al quale non hanno partecipato solo in pochi. Le scuse sono finite, gli alibi sono evaporati ora non si può più sbagliare, ora ci vuole di più. Ripartire dalle note positive come Poli, unico vero centrocampista moderno nello spogliatoio e utilizzato ancora troppo poco, oppure Kakà, sempre pronto a sacrificarsi nonostante il suo livello tecnico sia il più alto in rosa. Originale l’idea di affibbiare a Balotelli un “tutor” fuori dal campo, il ragazzo andrebbe stimolato a fare meglio in campo e poi, forse, a cascata andrebbero meglio le cose anche fuori. Aiuterà certamente anche il recupero completo di De Sciglio sulla fascia sinistra e il gol ritrovato da Matri che pippone non lo è mai stato. La Lazio di Petkovic è un avversario tosto, ma non al meglio come quella ammirata l’anno scorso, quindi un buon avversario per fare il pieno di punti e continuare a spingere a testa bassa.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.