Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Fiorentina "gli Ospiti" 37 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

L’euforia di un mattino

Giovanni Labanca          E’ durata lo spazio di un mattino  la giustificata euforia della Fiorentina, dopo la bella e storica rimonta contro la tanto cara ”amica” Juventus degli Agnelli. Forse è stata troppa e quindi mal digerita, con inevitabili mal di pancia che sono stati micidiali mercoledì sera, aggravati ancora di più dalla scalciata in pieno viso che un non troppo sorprendente Napoli ha avuto la faccia tosta di rifilarle, senza rispetto alcuno, in pieno viso. Avete, di grazia, mai visto un asino piegarsi in ginocchio difronte ad una seppur nobile dama di piazza della Signoria?  Il Napoli non ha trovato una squadra tanto forte da poterne temere più di tanto la superiorità. Poveri gigliati che credevano già in un “dolce stil novo” della loro storia calcistica. Son  dovuti tornare subito con i piedi per terra per cercare di rimediare in pochi giorni, almeno una decente condizione psicologica, più che altro. I ragazzi di Montella fanno presto a salire in vetta ed altrettanto in fretta ne discendono rovinosamente. Sembra essere diventato un refrain abituale, ormai per la squadra di Firenze, nonostante i rinforzi ottenuti e la viva  carica di Della Valle che, se potesse, li solleverebbe con una mano sola per scagliarli, lui stesso, sulla vetta di quella classifica che ora piange, per le ambizioni che sembrano già svanite. Ma la Fiorentina non ci sta e a Milano cercherà di recuperare per intero i tre punti persi. Diavolo avvisato, mezzo salvato? Una volta era così e forse questa volta i rossoneri sono davvero nei guai, anche per la poco chiara situazione societaria. Allegri ritroverà il sorriso o la Gigliata glielo toglierà del tutto, considerando che già di per sé sorride assai poco? Violetta, comunque, salirà sul palco della Scala del Calcio senza eccessivi tremori o sudori freddi,  perché sente dentro di sé che non potrà steccare due volte consecutive nella stessa parte, anche se si chiama Traviata. Certamente, non vorrà finire i suoi giorni sul soffice manto erboso di San Siro, ma riservarsi un ultimo acuto, tanto potente da poter spaventare un tremebondo Diavolo, dalle corna spuntate e “cotto” a puntino per tornare all’inferno.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.