Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Fiorentina "Musica" 37 2013
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

 

Amsterdam dà i numeri

L’ADE, l’appuntamento riservato alla musica elettronica, comunica i primi numeri e stabilisce il nuovo record. Oltre 300mila appassionati di musica hanno conquistato la città olandese per la cinque giorni più amata al mondo

Riccardo Sada          La diciottesima edizione dell’Amsterdam Dance Event, meglio noto come ADE, ha registrato un’affluenza altissima rispetto agli anni passati. L’appuntamento di musica elettronica a livello mondiale che si tiene ogni anno ad Amsterdam ha attirato da tutto il mondo ben trecentomila visitatori e cinquemila delegati per la sola conference. L’industria internazionale della musica destinata alle discoteche, nella sua cinque giorni olandese, ha decretato il definitivo successo per questo raduno globale utile per scoprire il meglio delle tendenze in circolazione. Per entrare in contatto dj, produttori, manager e professionisti del settore, e per non distrarsi con bikini e piscine (Miami e Ibiza in primis), a oggi l’ADE, organizzato dalla Fondazione Amsterdam Dance Event su iniziativa della Buma e con un partner ufficiale come Samsung, risulta essere l’unico e vero incubatore di brand e trend. Sono esattamente 2156 gli artisti provenienti da ogni parte del pianeta che hanno infiammato 300 eventi in 80 diversi club di Amsterdam, pronti a offrire ogni genere di musica esistente, dalla tech-house di Adam Beyer alla house di Carl Cox, Pete Tong, Nina Kraviz, Danny Tenaglia, dalla Dirty Dutch di Afrojack passando dalla trance di Armin van Buuren, Paul Oakenfold, sino alla EDM classica di Calvin Harris, David Guetta e Tiësto, alla techno di Carl Craig e Richie Hawtin. Senza contare la serata dedicata alla Top 100 di DJ Mag, la classifica che ha incoronato Hardwell come miglior disc jockey mondo.

Una vasta piattaforma di business

A tempo di record, tutti hanno fatto una capatina all’ADE. Giorgio Moroder, Nile Rodgers, Duncan Stutterheim (della ID&T), Kyle Hopkins (Microsoft / Xbox), Nate Auerbach (Tumblr) e molti altri ancora. L’ADE Playground ha poi coperto tutti gli aspetti relativi allo stile di vita della musica elettronica, anche con una serie unica di eventi di cinema, arte e pop-up.

ID&T vuole unire le forze per la sostenibilità

ID&T e ADE hanno dato vita a ADE Green. L’idea è di sensibilizzare gli organizzatori di festival in fatto di sostenibilità. Il convegno organizzato il 16 ottobre al Chicago Social Club di Amsterdam, e al quale hanno partecipato i maggiori esperti della scena dance internazionale, è il primo forte segno di un settore che sta cambiando e prendendo coscienza del possibile miglioramento in fatto di sostenibilità quando si tratta di mettere in piedi kermesse in cui sono coinvolte migliaia di persone. Lo statunitense Burning Man, gli olandesi Sensation e Mysteryland, il portoghese Boom, e il britannico Julie’s Bicycle sono alcuni degli eventi musicali presenti all’appuntamento presieduto da Jacob Bilabel, fondatore di Green Music Initiative.

Dati ufficiali ADE 2013

Visitatori del Festival: 300.000

Visitatori alla Conference: 5000

Visitatori all’ADE Playground: 5500

Club e locali coinvolti: 115

Eventi complessivi: 300

Artisti partecipanti: 2156

Giornalisti e media in loco: 460

Relatori impegnati: 317

Nazioni presenti: 75

Info: www.amsterdam-dance-event.nl


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.