Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Livorno "Editoriale di Beppe Vigani" stadio5
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Beppe Vigani           Due Milano diverse che fino all’anno scorso sembravano inimmaginabili da raccontare. E invece eccoci qui a capire quel che sta accadendo in Corso Vittorio Emanuele e in Via Turati. L’Inter agli indonesiani e il Milan a B.B. che non è Brigitte Bardot (non scherziamo), ma Barbara Berlusconi che segna il nuovo corso rossonero o, per lo meno, il tentativo è quello di tracciarlo. I due destini in campionato, però, fanno da capolino in modo contrastante. I nerazzurri sono quarti in classifica, i cugini sono addirittura nella parte destra della classifica. Dieci punti di differenza, dopo solo undici partite. Mazzarri vola, Allegri frigge. Da una parte c’è entusiasmo, dall’altra c’è sconforto, con il rischio di mandare tutto alla malora, diciamo noi. Ora c’è il Livorno in casa per Mazzarri, mentre il Chievo domenica attende Allegri. Un turno ideale per le due milanesi che possono muovere la classifica. Contro i labronici è un derby per Mazzarri, che portò gli amaranto in Serie A dopo 55 anni. Per il tecnico di San Vincenzo fu il trampolino che lo condusse prima sulla panchina della Reggina (capolavoro salvezza con -11 di penalizzazione), poi su quella della Sampdoria (con un sesto posto al primo anno) e infine su quella del Napoli (secondo posto la stagione passata e Coppa Italia in quella precedente), prima di passare su quella dell’Inter. Acqua passata, mentre per il suo dirimpettaio è acqua alla gola. Nell’anticipo serale della 12ª giornata potrebbe passare alla storia per il rientro di Javier Zanetti, dopo sei mesi d’assenza. Dall’altra parte, anzi al Bentegodi di Verona, il giorno dopo il Milan non avrà, per l’ennesima volta Balotelli, il quale è nel mirino di società, tifosi e giornali. Così come Allegri e Galliani, che nelle ultime ore sembra abbia in tasca una bomba a orologeria. E’ un momento delicato in casa rossonera, dove l’esperienza e la calma faranno la differenza  e la faranno uscire dalle sabbie mobili. L’importante, come dice Demetrio Albertini, è “l’unità d’intenti”, mentre Barbara Berlusconi ha fretta di cambiare di tutto. Ricordiamole però che “Le buone maniere richiedono tempo, e nulla è più volgare della fretta”.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.