Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Genoa Lara Comi intervista Luca Lotti
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Lara Comi      intervista  Luca Lotti, deputato e giocatore della Nazionale italiana parlamentari 

 

“Galliani il migliore dirigente possibile ma il mercato è il peggiore degli ultimi dieci anni”

Ripartire dai giovani e da una programmazione. Serve un allenatore come Guardiola

C’è un po’ di trambusto in società. Chi ha ragione?

“Ha ragione chi fino a oggi ha gestito bene la società. Galliani non è contestabile. Parlano i risultati. È il migliore dirigente che si possa avere”.

Ipotesi Galliani in politica, come la vede?

“Non la vedo. Spero che possa ancora fare bene per il Milan. È come mischiare il diavolo con l’acqua santa. Ottimi timonieri non sono necessariamente ottimi velisti”.

Per il dopo Allegri si sono fatti i nomi di Trapattoni, Inzaghi, Mangia, Seedorf. Preferenze?

“Da sacchiano convinto mi piacerebbe un allenatore che torni a fare divertire. Il sogno è Guardiola. Mangia non lo conosco e sugli ex calciatori  che diventano tecnici rimango un po’ scettico, anche se non mancano eccezioni, come Conte”.

Più colpa degli infortuni o colpa di un mercato sbagliato la crisi del Milan?

“Il mercato è stato il peggiore degli ultimi dieci anni. Certo gli infortuni non hanno aiutato. Bisogna puntare sui giovani”.

El Shaarawy può essere la carta per risollevarsi?

“Ha dimostrato di essere da Milan e con lui la squadra potrebbe recuperare, ma non carichiamolo di troppe responsabilità. Oggi molti giocatori in organico non sono da Milan. Quando guardo la fascia destra e ripenso a Tassotti… “.

Il Milan dopo 27 anni in via Turati ha cambiato sede. Che segnale è?

“Da nostalgico è un colpo al cuore. Ma non possiamo attaccarci ai feticci. Dobbiamo guardare al futuro e non mi sento di criticare questa scelta”.

Quante chance ha il Milan in Europa?

“L’Europa rispetto al campionato è tutta un’altra faccenda. È vero che ci sono delle corazzate tipo Real e Barcellona. Ma in partite secche il Milan può dire la sua. Confido nel grande cuore rossonero”.

Sulla sponda nerazzurra arrivano i capitali indonesiani. Il futuro sono gli investimenti stranieri?

“Soldi in Italia non ce ne sono più. E purtroppo andremo in quella direzione anche se non mancano esperienze positive all’italiana, vedi Fiorentina e Juventus. Mi auguro che la gestione Berlusconi continui e torni a essere quella di un tempo”.

Nel 2016 la finale di Champions sarà a Milano. Il Milan è in tempo per quell’appuntamento?

“Spero di sì.  Se sarà in grado di ripartire dai giovani, da una riprogrammazione, da una mentalità vincente, il Milan potrebbe anche essere una delle squadre finaliste. Servono scelte per il futuro e non rattoppi, come sono stati fatti”.

Caso Nocerina, striscioni e razzismo, come se ne esce?

“Se ne esce denunciando. Ed è positivo che la vicenda sia venuta a galla. Non possiamo lasciare correre né però generalizzare.  Serve buon senso”.

Il Milan incontra un Genoa in ottima salute.

“È in ottima forma, senza dubbio. Ma il Milan ha una gran voglia di riscatto e sono convinto che a San Siro non ci deluderà”.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.