Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Editoriale22
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

di Beppe Vigani

Ancora una volta il calcio ha dato il peggio di sé. I tifosi non c’entrano e non è una novità. Domenica sera chi ha avuto la sfortuna di assistere al Tardini a Parma-Palermo è stato derubato perché lo spettacolo non si è visto. In un turno che andava da venerdì a lunedì (piccoli scienziati crescono) di sera proprio nel regno della nebbia bisognava giocare? Complimenti all’arbitro, il quale, probabilmente, sotto tiro da un cecchino di un condominio lì a fianco, avrebbe fatto giocare la partita a qualsiasi costo. Ai dirigenti di questo calcio, sempre più malato e iniquo, dedichiamo una frase di Voltaire: “Ho interrogato la mia ragione; le ho domandato che cosa essa sia: questa domanda l'ha sempre confusa”. Non finisce qui. Negli ultimi cento anni, c’è qualcuno che può parlare d’innovazioni in questo sport? Volley, basket, rugby, pugilato sono stati oggetto di cambiamenti, più o meno, sensibili, rendendoli maggiormente fruibili e spettacolari, ma il calcio è rimasto fermo dai tempi di Piola e Meazza. I tifosi sono presi a calci nel sedere, i regolamenti sono vetusti e gli arbitri stanno diventando troppo decisivi. Un episodio diventa fondamentale, indispensabile e se dietro c’è un fischio discusso, il tiro al bersaglio è cosa fatta. Non c’è equità in un pallone che rotola, sotto i riflettori di media beceri, giornalisti in pigiama e tifosi col microfono. La cultura sbagliata amplifica tutto e, poiché piace ciurlare nel manico, qualcuno pensa bene di prendersi gioco di chiunque. Michel Platini ha detto che “non può essere un mezzo meccanico a stabilire l’equilibrio in una decisione”. Questa è una risposta che merita altre considerazioni, ma si entrerebbe a far parte di un circolo uguale al suo: pressappochista, superficiale e presuntuoso. La testa è molto utile per dividere le orecchie. Il calcio ha bisogno di lifting e credibilità. I tifosi meriterebbero di essere trattati meglio perché sono quelli che danno pennellate di poesia e colore in questo mondo sempre più avaro di sensazioni. Non voglio entrare in merito alla legge 91: sarebbe come dare perle ai porci. Non è questo il calcio che vogliamo. Un ultimo respiro lo dedichiamo a Socrates. Chi non l’ha visto giocare si è perso davvero qualcosa. Un pizzico di vita ce l’hai portato via. Caro Dottore, i colpi di tacco lassù ti riusciranno più facili.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.