Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Parma "l'Ospite Cassano" 41 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L'uomo centenario

Prandelli per il Mondiale non lo ha ancora chiamato. E lui, Cassano,  risponde con i fatti: gol a catinelle. 100, per l'esattezza 

Alessandra Caronni         Il mito di Bari vecchia contro il Bologna ha fatto centro. Anzi, meglio: ha fatto cento. Cento gol in una carriera fatta di alti e bassi. Di pazzia e di gioia, di reti e di “cassanate”. Come faccia Prandelli a non tenerlo ancora in considerazione per la maglia azzura, ancora non si sa. Roberto Donadoni, allenatore del Parma, se lo chiede spesso. Cassano unisce. Ma Cassano divide. È successo a Roma, a Madrid col Real, a Genova con la Samp, a Milano prima col Milan e successivamente con l'Inter. Oggi Fantantonio corre, ispira e finalizza come non capitava da tempo. È irriconoscibile. Gli avevano detto di rifarsi un po' le ossa  in provincia e lui non solo ha accettato, ha anche risposto sul campo alla messa alla prova. Andrà o non andrà quindi in Brasile? “È un anno e mezzo che Prandelli non mi chiama”, aveva detto un paio di mesi fa il campione.  “Beh, in un anno e mezzo ha chiamato tutti tranne me: avrà qualche motivo per la testa che non capisco e non conosco”. I Mondiali quindi sono un miraggio. “Ma io non piango”, puntualizza il pugliese. Ma mai dire mai.  L'ultima convocazione azzurra risale all'Europeo del 2012, quando ha vestito la maglia numero 10. Nella terza giornata del girone eliminatorio andò a segno nel 2-0 ai danni dell'Irlanda conseguendo il premio come Migliore in campo. Con quella vittoria l'Italia raggiunse i quarti di finale come seconda nel girone, dietro alla Spagna. Durante la semifinale contro la Germania, Cassano fornì l'assist per il gol di testa di Balotelli. Nel corso della competizione, che terminò con gli azzurri posizionati al secondo posto, Fantantonio disputò da titolare tutte le sei partite (venendo però sempre sostituito). Un martirio continuo. L'ideale è rimanere sintonizzati sulle frequenze del cellulare di Prandelli. Chissà, magari con una telefonata solennizzerà nel migliore dei modi la carriera di un giocatore tanto pazzo quanto bravo.

Chi è Antonio Cassano

Nato a Bari il 12 luglio dell'82, Antonio Cassano ha debuttato in Serie A nel 1999 a diciassette anni. In seguito, ha giocato per quasi cinque stagioni nella Roma, dove ha vinto la Supercoppa italiana1. Trasferitosi nel Real Madrid, vince il campionato spagnolo nell'annata 2006-2007. Nel 2007 gioca per tre stagioni e mezzo nella Samp e nel 2011 si trasferisce al Milan (è lo scudetto 2010-2011). Nel 2012 passa all'Inter e poi al Parma.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.