Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Milan "Basket di Beppe Vigani" 43 2013
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Fratelli contro

Contro Cantù ci sarà la sfida tra Stefano e Alessandro

Beppe Vigani              Il derby accende le luci anche nella palla arancione. L’EA7 va a far visita a Cantù, per una sfida che riabbraccia sapori antichi. Per qualcuno addirittura ancestrali, quando le due squadre primeggiavano anche in Europa. Oggi, tutto è fagocitato dal triste desio della crisi che vomita vittime e miete disillusione per chi sogna in grande. Milano sta passando un buon periodo, la qualificazione alle Top sixteen di Eurolega, addirittura con un turno d’anticipo, è un obiettivo che ha quasi del clamoroso se pensiamo alla scorsa stagione. Banchi sta riuscendo, pian pianino a plasmare una squadra meno talentuosa rispetto all’ultima di Scariolo, ma più equilibrata, più operaia, che ha imparato (finalmente!!!) a vincere anche di un solo punto. Cantù non sarà un avversario facile, come da tradizione. La squadra allenata da Pino Sacripanti è ben organizzata, disposta a lottare e sacrificarsi fino all’ultima stilla di energia per portarsi a casa questa vittoria. Alla Mapooro Arena, lunedì ci saranno fuochi d’artificio, spettacolo garantito. Intanto la sfida tra i due fratelli Gentile: Stefano e Alessandro uno contro l’altro, loro che sono cresciuti all’ombra del Forum quando papà Nando vinceva il tricolore con la Stefanel. Il primo è il play che proverà a scardinare gli automatismi di Banchi, che su Alessandro fa molto affidamento. Talento straordinario la guardia di Milano, ma il fratello “canturino” appare più giudizioso, più armonioso nei momenti topici del match. Ma Cantù non è solo Stefano, il quale comunque ha percentuali interessantissime al tiro (53.6% da due e 47.7% da tre). Michael Jenkins è una guradia che fa terribilmente male a piedi per terra (da due ha il 60%) e ha una media di 13.5 punti con un massimo di 26. Joe Ragland lo si vede anche in cabina di regia, ma ha un tiro mortifero (56.7% da due e 46.2% da tre) che può spaccare in due le partite. Pietro Aradori è uno dei pochi giocatori nostrani che fanno la differenza. Punto fisso per Pianigiani in Nazionale, la guardia bresciana tira con il 59.6 da due e il 48.7 da tre, ma si fa sentire anche sotto le plance e a smazzare assist. Un fattore del match sarà la lotta a rimbalzo. Contro Lawal e Melli, Sacripanti propone Cusin, gigante friulano di 211 cm, anch’egli nazionale ha una discreta mano da due, tanto che il suo 71.4 lo colloca tra i più precisi del campionato.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.