Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Catania "Luci a San Siro di Fiore Marro"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

LUCI A SAN SIRO TALVOLTA SPENTE

Fiore Marro                  Appartengo alla generazione di quelli che litigavano se dover comprare la “Rosa” o il Corriere dello Sport, l’unica forma di razzismo della mia prima giovinezza; quella che faceva la raccolta Panini di quelle figurine non adesive, del Mantova in serie A, di Giacomo Agostini, di Felice Gimondi , di Niki Lauda e, come dice la canzone “e tutto mi sembrava andasse bene…”. Il razzismo, quello vero, l’ho conosciuto di rimando, attraverso gli occhi ed il racconto di un mio amico, tifoso sfegatato dell’Ambrosiana, nato a Plasmon e Sandro Mazzola. Ancora oggi stento a credere che ciò che avvenne quel giorno non sia pura fantasia. Da quando era arrivato Maradona al Napoli, anche noi innamorati dell’azzurro partenopeo eravamo finalmente tornati all’altezza degli squadroni del nord, della Juventus di Platini, dell’Inter di Altobelli e del Milan di Baresi. Si litigava a scuola, al bar, sui campetti di periferia: era sano tifo sano, al di là del territorio dove si era nati, al di là di ciò che poi scoprimmo bruscamente. Quella volta la contesa per il campionato era tra Napoli (ò Napule, come lo chiamava Vladimiro Caminiti) e l’Ambrosiana Inter, come amava definirla talvolta Gianni Brera. Stagione 1986-87. Ogni lunedì, tra me e Angelo era un subire e celiare a seconda del risultato domenicale. Erano giornate di fuoco, strepiti sfottò terribili. Si era giunti a marzo con un lungo tira e molla tra le due squadre, e la partita di Milano era il clou, la partita della morte. San Siro, 23 marzo 1987, Inter–Napoli: all’86° il boom, la rete dello Zio, al secolo Giuseppe Bergomi, San Siro esplose in un boato che si sentì fino alle porte di casa mia a Caserta; tutto da rifare per il Napoli, campionato riaperto. Eppure per me, nonostante tutto, forse perché abituato come tifoso azzurro a non sperare mai più di tanto, il cruccio non fu quello, ma il pensiero di dovermi sorbire il giorno dopo Angioletto Papa l’interista, davanti al bar a canzonare me e tutti gli altri: mi accingevo già dalla domenica pomeriggio al supplizio, tipo la “Mezzora” di Luciano De Crescenzo. Ma in verità accadde qualcosa di inaspettato. Per tutta la giornata di lunedì si parlò di tutto e di più ma non di Inter–Napoli. Come succede di solito a chi si aspetta di essere molestato e non accade, la reazione fu capirne le motivazioni: provai a capire e mi feci avanti per comprendere, e così fui testimone di una confessione incredibile. - Ho tifato- esordì quello- tutti i novanta minuti per il Napoli; lo scrutavo basito e lui proseguiva: - Sono entrato al Meazza e le prime cose che ho visto sono stati gli striscioni della curva interista, due su tutti mi hanno indignato e fatto incazzare in maniera sproporzionata: il primo recitava  “Benvenuti in Italia, ma lavatevi”, l’altro pessimo, pesante, assolutamente schifoso “Come Hitler con gli ebrei così noi con i napoletani”; ed allora addio Spillo, addio Zenga, addio al Trap, addio Inter, altro che Milan l’è un gran Milan. Una gran risata sciolse il magone che si era creato, l’amicizia tra ragazzi è un valore tra i più autentici al mondo. Che insegnamento trassi da questa situazione? Che il razzismo, anche quello leggero, che ruota attorno ad una partita di pallone, non paga e l’identità e l’appartenenza quando umiliata, aggredita o abusata sortisce fuori come la spada nella roccia di Re Artù. “Si vegni senza paura, num ve slongarem la man, tucc el mond a l'è paes a semm d'accord, ma Milan, l'è on gran Milan!” Sicuro che è ancora così?


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.