Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Cagliari "Formula1" 9 2014
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

NUOVE GERARCHIE

Si concludono i test in Bahrain e si tirano le somme

Debora Cheli

Un progetto troppo ambizioso. Anzi no, è tutta colpa della Renault. Si sprecano i tentativi di spiegare l'impasse in cui si trova la Red Bull. Mancano poco più di due settimane all'inizio del Mondiale e i rapporti di forza fra le squadre sembrano completamente invertiti rispetto allo scorso anno. Nulla è ancora definitivo, ma a giudicare dai risultati della prima giornata di test in Bahrain, la scuderia campione in carica ha cominciato col piede sbagliato. Il team diretto da Chris Horner ha registrato solo 14 tornate all'attivo, lontano anni luce dalle 74 della Mercedes di Hamilton e dalle 55 di Alonso. Arrivato quinto al termine della sessione, Sebastian Vettel ha potuto girare meno di due ore, costretto a uno stop anticipato per la fuoriuscita di fumo dal motore e una rottura sospetta dei freni. Già all'inizio della giornata vi erano stati forti ritardi ai box, che hanno obbligato il tedesco a uscire in pista con ben cinque ore di ritardo rispetto agli avversari. Persiste il problema del surriscaldamento, al quale la scuderia di Milton Keynes cerca di ovviare prima dell'inizio delle gare il 16 marzo in Australia. Guai anche per la Lotus e la Toro Rosso, scese sul tracciato di Sakhir rispettivamente per 7 e 5 giri. Per quel che concerne il team di Enstone c'è stato un guasto al sistema elettronico e alle batterie. Ai box della scuderia faentina invece si parlava di un difetto meccanico. Quasi tutti i team a motore Renault hanno avuto i medesimi risultati: solo la Caterham è riuscita a effettuare un numero sufficiente di tornate senza segnalare particolari problemi.

Spopolano invece le monoposto che montano i V6 Mercedes e Ferrari. Il miglior crono della prima giornata è stato fermato sull' 1' 36'' 880 da Hulkenberg a bordo della Force India, mentre Alonso ha segnato il secondo miglior tempo, seguito da Hamilton e Magnussen, rispettivamente con la Mercedes e la McLaren. Il team di Woking è stato quello che ha effettuato il maggior numero di tornate. Unico neo per il fornitore tedesco, la prestazione della Williams di Massa, fermo ai box per risolvere un guasto al sistema di pescaggio della benzina: il brasiliano ha assaggiato l'asfalto solo nel pomeriggio e per cinque giri in tutto. Dopo una preoccupante fuoriuscita d'olio all'inizio della sessione, risolta senza conseguenze, Alonso ha confermato le prime impressioni avute a Jerez: la monoposto del Cavallino si è dimostrata affidabile, veloce, in linea con le prestazioni fornite dai team a motore Mercedes. Il lavoro dello spagnolo e del suo compagno di squadra Raikkonen, al volante venerdi e sabato, si è concentrato sull'assetto, il rendimento degli pnematici e le prestazioni fornite dalla power unit. Bene anche la Sauber di Sutil motorizzata Ferrari, che registrano ben 75 di giri nel corso della prima sessione.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.