Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Cagliari "Editoriale" 9 2014
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Beppe Vigani

L’Inter prova a prendere per la coda il campionato. La vittoria di Firenze è stata un risultato inaspettato, anche dalla società stessa, che si è trovata perfino impreparata da tale manna. L’ultima vittoria convincente in trasferta, con squadra di alto bordo, risale all’inizio della stagione scorsa quando i nerazzurri sconfissero la Juventus per 3-1. Do you remember?  Ora i viola sono soli a cinque punti, anche se Napoli e Roma sono troppo distanti per fare corsa su di loro. Il Milan uscito livido dal match di Champions League, ma è a soli sette punti, non una distanza abissale. Il recupero di Samuel, l’arrivo di Hernanes e il rientro di Milito hanno dato spessore a una squadra cui mancava personalità e autorevolezza. Contro la Fiorentina, l’Inter ha mostrato una sicurezza, che sembrava dimenticata. Non è troppo tardi per salvare la stagione, anche se la Champions lontano dalla piazza di Milano, sarebbe un’onta difficile da cancellare. Il rischio che si corre che entrambe le squadre del Naviglio, la stagione prossima non ne facciano parte. Sensazione, più che certezza. Lo dicono la forza di Roma e Napoli e i punti di classifica, come già scritto. Se l’Inter vincesse anche col Cagliari, in tremenda difficoltà dopo la sconfitta casalinga contro il Livorno, potrebbe aprire un ciclo di risultati utili, anche se a cercare di ghermire i Mazzarri-boys è pronta la Roma, nell’anticipo della 26ª giornata. Uno squadrone quello giallorosso, che fino alla fine darà filo da torcere alla Juventus, padrona per il momento del campionato. Tornando al pianeta nerazzurro, Mazzarri, se dovesse ritrovare completamente anche Icardi, potrebbe ridisegnare una squadra più offensiva. Una chiave fondamentale per riavvicinare il pubblico interista al tecnico di San Vincenzo, accusato spesso di essere rinunciatario (vedi contro la Juventus). Eppure Insigne e Hamsik li ha lanciati lui nel calcio che conta. Il tempo cancella la memoria. Un vero peccato perché l’allenatore toscano è veramente bravo: la storia parla per lui. Ma si sa: “Dove vien meno l'interesse, vien meno anche la memoria”, lo diceva quel genio di Johann Wolfgang Goethe. Mi perdonino i vivi.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.