Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Juventus "Milan Club Luviere"
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Milan Club La Louvière

Giovanni Labanca       Una temperatura piuttosto mite per essere nel Nord Europa ci accoglie nel Belgio vallone. Siamo a La Louviere, una ridente cittadina di 76mila abitanti, la maggior parte dei quali di origine italiana, anche se di terza generazione. I pioneri, quelli giunti alla prima ora, quelle delle miniere e delle baracche hanno fatto tanto e con il testimone del lavoro hanno reso il posto una seconda patria per loro, lavorando in sinergia con le autorità locali ed in perfetta sintonia con gli abitanti del luogo, che non hanno impiegato poi tanto a capire di che stoffa fossero fatti gli italiani. In questo grosso centro, uno dei più attivi personaggi è senz’altro Pino Dessole, dalla Sardegna che, non solo è stato capace di crearsi una propria attività che va a gonfie vele, ma ha trovato anche il tempo per dedicarsi  allo sport ed al tifo organizzato. E’ milanista da sempre ed è attualmente coordinatore ufficiale del Club del Belgio. Sente in pieno il suo compito, tanto che il suo club conta ben 650 soci, con tendenza alla crescita, e con la sua equilibrata esperienza, organizza per conto della Società Milan e dell’AIMC un raduno, nel mese di maggio, di tutti i ragazzi della zona, in cui si pratica calcio, ma si parla anche di regolamenti educazione civica e socialità. In definitiva si tratta dell’ormai famoso Milan Junior Camp, che si organizza in stretta collaborazione con il Milan, che provvede ad inviare tecnici del settore. “Questo per noi rimane l’obiettivo principale ed anno dopo anno crescono le richieste a cui, purtroppo, non possiamo dare seguito. Lo capiamo dalla partecipazione della popolazione quanto sia apprezzato il nostro lavoro e quanta importanza esso   assuma dal punto di vista sociale. Noi aiutiamo, anche economicamente, i ragazzi più deboli che, poi, è bello vedere sorridenti. Ne portiamo qualcuna anche a Milano per le partite di coppa o campionato”

A proposito di campionato, contro la Juve “giocherete” dagli spalti anche voi. E’ la prima trasferta dell’anno e l’affrontate con qualche timore in più  rispetto al passato. Come batte il vostro polso dopo quanto sta succedendo al Milan?

“Data la mia natura di bonaccione, sembra che l’attuale situazione del Milan non ci annia preoccupato più di tanto. Invece, siamo dispiaciuti ed arrabbiatissimi, come non mai. Non abbiamo gradito l’allontanamento di Allegri, come non ci è piaciuta il frettoloso inserimento di Seedorf. Per correttezza deontologica la Società doveva tenere il vecchio allenatore fino alla fine della regolare stagione e poi avrebbe preso le misure necessarie. Noi tifosi che non vogliamo passare per bauscia, vorremmo essere  consultati ed ascoltati, ogni tanto, almeno per rispetto, visto che siamo noi , alla fine, a portare i danè.”

Delusi tanto della sconfitta  con l’Atletico? Potevate fare di più?

“Abbiamo fatto la nostra onesta partita, ma non possiamo continuare  a  giocare partite che devio vincere, con una sola punta. Bisognava osare d più, ma non è detto che a Madrid ci possa essere una notte da Diavolo e portarci a casa la qualificazione. Tutto è possibile”.

Potrebbe essere possibile anche contro la vecchia signora’; quanta paura avete della Juve che sembra  un rullo compressore e qual è il giocatore spauracchio dei bianconeri che più temete?

“Chi non avrebbe paura di una squadra così forte. Batterla è impensabile, ma sarà nostro dovere mettercela tutta, ma proprio tutta.                                                                                                                                                                                                                                                                                     Per la classifica e l’orgoglio dovrà essere battaglia dura , senza pensare troppo alle nostre inferiorità attuali. E poi hanno fior di giocatori come Tevez che ti fanno la partita da soli. Non dimentichiamoci  le tante belle vittorie rossonere e pensiamo al futuro che non può essere che roseo   se si rimboccano tutti le maniche.

Dessole, te la senti di dare un consiglio all’amico Berlusconi?

“Il cavaliere non ha bisogna di miei consigli, ma visto che l’età avanza , gli consiglierei maggiore prudenza nel lanciare la  Barbare nella mischia nel momento più  sbagliato  , ciò che ha causato non poco trambusto nell’ambiente. Gli chiedo una maggior partecipazione  nella  Società se si vuole uscire da questo situazione che non è da Milan”.

Prima della partita, solito pranzo al Replay di Piazza Pattari? In quanti sarete?

“Eh sì, Ornai è una sana tradizione che dura da anni e la vogliamo rispettare finchè possiamo venire a Milano, anche perché abbiamo sempre vinto. Daremo in settanta a  tifare con gli amici di Milano che ci aspettano a braccia aperte. Ci tocca partire. A dirvi il vero, lasciare questi luoghi incantevoli ci dispiace, anche se in compenso ci sorride il pensiero che saremo qui fra un anno”.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.