Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Torino "intervista Vip" 11 2014
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Rubio: “Il segreto della Roma è Rudi Garcia”

Il popolare chef, volto noto di alcuni programmi televisivi, ha giocato a rugby

Luca De Franco

“Unti e bisunti”, “Il cacciatore di tifosi” e “Rugby Social Club” sono i programmi che hanno dato grande popolarità a Chef Rubio ed hanno contribuito a fidelizzare gli spettatori di DMAX (canale 52 del digitale terrestre in costante crescita di ascolti). Oltre ad essere un cuoco provetto – ha studiato alla scuola di Gualtiero Marchesi – Gabriele Rubini è anche ex giocatore di rugby e appassionato di calcio tifosissimo della Roma. Lo racconta lui stesso ai lettori di Stadio5. 

Cosa le piace particolarmente della Roma?

“L’impronta che le ha dato l’allenatore: Rudi Garcia ha fatto capire ai giocatori che quello che conta è il gruppo, che devono remare tutti nella stessa direzione. Chi ha praticato sport agonistico, come me, percepisce quando una squadra è affiatata e la Roma lo è. Garcia ripete sempre che l’importante è costruire un percorso, giornata dopo giornata, una vittoria dopo l’altra e poi alla fine i risultati arriveranno. Non parla di vincere lo scudetto al primo anno, né cerca alibi per i risultati negativi scaricando la colpa sugli arbitri o sulla sfortuna. E’ un grande”.

Crede che la lotta per lo scudetto sia chiusa?

“No. E non penso che lo credano neppure l’allenatore e i giocatori della Roma. Il campionato è ancora lungo, la Juve ha l’Europa League, e sono sicuro che Garcia motiverà i suoi uomini a dare il massimo fino all’ultima giornata. Detto questo, è vero che nella storia del calcio sono rari i casi di squadre forti che hanno vinto lo scudetto al primo anno. Pensiamo alla Juventus della stagione 1982-83: era piena di campioni del mondo cui si unirono Zibi Boniek e Michel Platini (che vinse la classifica dei cannonieri con 16 gol). Tutti pensavano che la Juve avrebbe vinto lo scudetto a mani basse, ma lo vinse la Roma e i bianconeri arrivarono secondi. Non considererei un eventuale secondo posto della Roma un risultato negativo, ma la base su cui costruire vittorie future”.

Milan, Inter e Juve hanno un giocatore che farebbe comodo alla Roma?

“Ce l’ha il Milan: il francese Adil Rami. Corre sulle fasce, crossa e tira da lontano, sarebbe un’arma in più per la Roma”.

Ci parli di Rugby Social Club.

“E’ un programma che precede e segue le partite del 6 nazioni. Sono in studio con Paul Griffen, un giocatore neozelandese tostissimo. Per dire una: a Milano nevica e lui si presenta con la maglietta leggera. Il conduttore è Daniele Piervincenzi. Abbiamo sempre un ospite. Cerco di spiegare il rugby senza usare termini troppo tecnici, considero il mio ruolo a metà strada tra quello dell’esperto e del comico”.

Quanti anni ha giocato a rugby?

“Ho iniziato da ragazzino ed ho fatto tutta la trafila arrivando a giocare il mondiale Under 19 con la nazionale italiana. Ho giocato con le squadre di Frascati, Parma, Roma, Piacenza, Rovigo e perfino con il Poneke di Wellington in Nuova Zelanda. Quando lo racconto, la gente si stupisce perché in televisione sembro più basso e magro di quel che sono: peso 110 chili per 188 cm di altezza. Sono l’unico al mondo a essere rimpicciolito dalla telecamera. Gli infortuni mi hanno convinto a ridurre l’attività agonistica, poi mi sono iscritto alla scuola di cucina di Gualtiero Marchesi (il corso durava quattro anni) e alla fine ho scelto una strada diversa dal rugby”.

Per quale motivo i tifosi del rugby non creano gli stessi problemi di quelli del calcio?

“Perché si adeguano all’ambiente. Da quando il rugby è diventato popolare (al Meazza c’erano 80.000 spettatori per Italia-Nuova Zelanda) ha attratto anche molti tifosi di calcio. Quando entrano allo stadio, notano che l’atmosfera è completamente diversa rispetto a quella del calcio e si adeguano. E’ come quando si va all’estero in uno di quei Paesi in cui le strade sono pulitissime: non buttiamo le carte per terra perché non lo fa nessuno”.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.