Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Torino "Febbre da cavallo di Aldo Colombo"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Febbre da cavallo

Aldo Colombo         C’è una bella storia da raccontare ed è quella di un ragazzino di soli 23 anni, sardo purosangue, che sta spopolando in Inghilterra, nel regno assoluto del galoppo. Si chiama Andrea Atzeni e ha sempre avuto i cavalli nel cuore. Fa il fantino di galoppo, mestiere duro, anzi durissimo. Si è sempre a dieta, ci si sveglia alle sei del mattino tutta la vita, bisogna condurre la cosiddetta vita da atleta senza sgarrare manco una volta. Se poi tutte ‘ste cose devi  farle all’estero e non a casa tua, il sacrificio diventa quasi insopportabile. E invece Andrea è tosto e ha la testa dura, ha lasciato prima la Sardegna, e poi le scuderie di San Siro, per approdare a Newmarket, un posto che per chi ama le corse è il top dei top. Lì, sei anni orsono, è iniziata la lunga gavetta, primo problema la lingua visto che il sardo dalla regina Elisabetta non è previsto. E difatti cerca di fare l’esame per diventare professionista e viene bocciato proprio per la lingua! Si mette di buzzo buono, studia e ristudia, e l’anno dopo ecco il patentino di fantino professionista in Inghilterra, tramite il British Racing Course. Ovviamente la concorrenza è fortissima e tecnicamente agguerrita, un altro fantino italiano a rompere le scatole, c’era già stato Frankie Dettori ma quella è un’altra storia. Proprio Dettori, che in Inghilterra è un idolo ed è baronetto nonostante le brutte storie di cocaina, ha dato una mano all’inizio al giovane Atzeni che ancora oggi lo ricorda. Arrivano così le prime monte e le prime vittorie, il giovane sardo è fortunato perché a Newmarket si appoggia ad un altro italiano che lì ha fatto fortuna, Marco Botti, trainer di grido che si coccola il piccolo fantino e lo fa crescere senza fretta, come si fa con le cose importanti. E così eccolo in sella il piccolo-grande uomo sardo: ha un bellissimo stile da subito, non un gesto di troppo, elegante, usa poco la frusta ed è energico quanto basta. Già nel primo anno di attività colleziona una trentina di vittorie, l’altro giorno a Lingfield in un pomeriggio solo ne ha vinte ben tre! E non sull’erba ma sull’all weather, la sabbia in parole povere. Un fondo pista molto particolare, sul quale bisogna essere bravissimi a cogliere l’attimo fuggente, quello cioè nel quale devi chiedere tutto al cavallo. Dura un attimo, appunto, se lo fai un secondo prima o dopo hai perso, e con te tutti quelli che hanno scommesso sul tuo cavallo… Atzeni è bravissimo e ben presto diventa un idolo degli ippodromi inglesi: l’anno scorso, nel 2013, le vittorie hanno superato quota 100 ma soprattutto è arrivato il trionfo in un gran premio. E dove? Ironia della sorte in Italia, precisamente a Roma all’ippodromo delle Capannelle. La soddisfazione glie l’ha regalata una cavalla dal nome elegante e bellissimo, Sortilege, nel Premio Lydia Tesio.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.