Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Torino "Editoriale" 11 2014
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Beppe Vigani

Ingiustizia è fatta, per l’ennesima volta. Sepp Blatter e Michel Platini staranno brindando per l’ennesima bufala accaduta sui campi di Serie A. Clarence Seedorf e Walter Mazzarri hanno reclamato la tecnologia, ma anche molti addetti ai lavori sono favorevoli all’introduzione di norme che aiutino gli arbitri, neanche supportati da personaggi sicuramente poco saggi come Marcello Nicchi (presidente dell’AIA) e Stefano Braschi (designatore dei direttori di gara). Una coppia che, secondo la buona regola della autocritica e dell’umiltà, non mette al sicuro questi eroi della domenica, che da troppo tempo sono messi alla berlina, come se fossero il grande male del pallone. In Roma-Inter si è consumato il peggio che il calcio potesse offrire. Calci, pugni, senza che nessuno vedesse. Che le partite siano falsate per rigori non dati e gol non visti fa parte del gioco, prendere in giro chi paga il biglietto, chi scommette e presidenti che spendono milioni di euro, un bel «’sti cazzi» e tutti a lavarsi le mani e così sia. Il risultato a occhiali ha minimizzato le clamorose sviste di Mauro Bergonzi e la sua ciurma. Niente instant replay, moviola, OMT, chiamatela come volete, durante la partita, così i direttori di gara rimangono continuamente soli, per poi dare i propri referti al Giudice Sportivo che attraverso la prova televisiva comminano le eventuali squalifiche ai cattivoni di giornata. Niente di più grottesco, fasullo e antisportivo. E nessuno fa niente. I tifosi dovrebbero protestare per queste storture. Ora Juan Jesus e Daniele De Rossi saranno fermi per tre turni, ma niente cambierà. Non si faranno regole per evitare ciò che d’ingiusto c’è, così tutto va in cavalleria. Ennesima presa per i fondelli a tifosi, appassionati, presidenti e tv. Le prove televisive si fanno in diretta, non in differita. Quelle del giorno dopo, si fanno contro i manigoldi e contro chi usa lo stadio come porcile o campo di battaglia. Questo è uno sport da cambiare. Vi sembra normale ammonire un giocatore perché dopo il gol si tira via la maglietta? E, invece, interventi da censurare (vedi quelli di De Rossi su Icardi e Cambiasso e di Juan Jesus) sono tralasciati perché non rilevati dagli occhi della cinquina famigerata? Ogni partita rischia di diventare una farsa, a meno di avere la fortuna che tutte siano dirette in modo eccellente (vedi Milan-Juventus), ma ciò è impossibile. Bisogna usare solo una parola per definire uno sport che sta diventando sempre meno bello e sempre più ingiusto: VERGOGNA!


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.