Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Torino "Taca la Bala di Aldo Colombo"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Taca la bala

Aldo Colombo          Non sarà un’av…Ventura! Battisti o non Battisti è arrivata l’ora di non lasciare più punti a San Siro! Quale occasione migliore di un Toro reduce da tre sconfitte nelle ultime quattro partite? Attenti però, perché la plaza de toros insegna che il toro ferito e sanguinante è molto molto pericoloso ed imprevedibile, a San Siro potrebbe saltar fuori un match noiosissimo o una vera e propria battaglia. Ci sono versioni recenti davvero soporifere di Torino (con la Juve per esempio, tranne l’ultimo quarto d’ora) e di Inter (col Cagliari, idem) che non fanno ben sperare. Ma se all’improvviso entrambe le squadre mettessero bene in vetrina i loro gioielli, se questi gioielli cominciassero a ballare la rumba come sanno (Cerci e Immobile da una parte, Guarin e Hernanes dall’altra) allora fioccherebbero peana ed applausi. Dunque, che partita sarà? Per carità, l’unica cosa che chiediamo è che non finisca con le cosiddette reti inviolate, o vogliamo chiamarle vergini che è più divertente… ci scuseranno Handanovich e Padelli ma da un po’ di tempo lo spettacolo e il brivido latitano a San Siro e uno stadio simile non merita recite soporifere. Bisogna tornare, appunto, alla plaza de toros, alle maglie granata che sempre suscitano emozione, e a quelle nerazzurre che in casa stentano parecchio. Il Toro, come abbiamo detto, sembra dormiente, ma sarà importante non sfrucugliarlo più del dovuto. Mazzarri vive di ripartenze ma non dovrà sottovalutare quelle granate, velenosissime con gli artisti Cerci e Immobile: ci vorrà una difesa senza sbavature, attenta, cinica e perfetta, e se c’è Ranocchia, come sembra, che sia quello scintillante e fisicamente tonico che si è visto più o meno solo una volta all’anno. Restando nel tema della difesa allo sciagurato Torino mancherà quella cosiddetta titolare, tutti squalificati, più o meno. E allora che si osi, per la miseria, Walter per pietà, osa! Non tirare indietro il braccino, assalta, assedia, asfalta…e il tiro da fuori? Non esiste più, sarebbe ora che arrivasse un gol da fuoriarea, sarebbe ora che la pareggite finisse come malattia indesiderata: la vitamina, ovviamente, deve arrivare dal centrocampo che il ritorno di Cambiasso, udite udite, sembra avere un filo rivitalizzato. Il Kuz è stato giustamente ridimensionato, servono anche le idee, serve qualche verticalizzazione, serve un briciolo di fantasia, tutte cose che Kuzmanovic non ha mostrato almeno fino a questo momento. E parlando di tiro da fuori che Guarin osi, la castagna nel piede ce l’ha e non la usa spesso. Devono arrivare i tre punti, insomma, punto e basta, purtroppo ci sarà Thohir in tribuna e l’effetto è stato sempre piuttosto controproducente: una sola cosa non vorremmo più vedere, gli sbadigli (purtroppo giustificati) del Presidente. Ventura studierà di mischiare le carte a centrocampo, lì può giocare le uniche carte per tenere lontana l’Inter dall’area di rigore: calcolando che la sua difesa potrebbe prendere un’imbarcata, l’esperto tecnico granata può sparigliare con una ragnatela che non permetta all’Inter di arrivare in tre passaggi in zona gol. In due Parole, è l’ora di veder giocare all’Inter una partita decente a San Siro. Altra squadra non troppo in salute è l’Udinese del mogio Guidolin che attende il Milan: risultato più probabile il pareggio, gli attacchi pur con tutti i fuoriclasse alla carta, sembrano parecchio annacquati. E in una terra dal vino eccezionale, non è un bel segnale. 


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.