Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Parma "intervista a Marco Bellavia"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Marco Bellavia: “Amo l’Inter, ma non mi esalta più”

Non ci sono più bandiere come Zenga, Bergomi o Baresi

Luca De Franco

Portiere di calcio, praticante di ciclismo, snowboard, sci, mountain bike, Marco Bellavia è uno dei pochi personaggi del mondo dello spettacolo a essere uno sportivo a 360°. E’ pure un grande tifoso dell’Inter, anche se da qualche tempo ha smesso di andare al Meazza con regolarità. Il motivo? Lo spiega lui stesso ai lettori di Stadio5.

Per quale motivo non va allo stadio tanto spesso quanto in passato?

“Perché gli attuali giocatori dell’Inter non mi esaltano. Inoltre, sono quasi tutti stranieri e a me piacciono le squadre con le bandiere o, quanto meno, con giocatori che indossano con orgoglio la  maglia. Tipi come Walter Zenga, Beppe Bergomi, Beppe Baresi e tanti altri. Da troppi anni le squadre italiane sono piene di stranieri – che non sono neppure fuoriclasse – che vengono da noi per fare cassa e poi se ne vanno, dove guadagnano di più. Credo che molti tifosi la pensino come me tanto che, infatti, gli stadi italiani non sono più pieni come qualche anno fa. Forse anche perché molti impianti sono vecchi”

Se gli stadi italiani fossero rinnovati, gli spettatori aumenterebbero?

“Se per rinnovare s’intende trasformare gli stadi in centri commerciali, sono sicuro che non servirebbe ad aumentare il numero di spettatori. In Italia, sono gli uomini ad andare allo stadio e vogliono solo assistere alla partita. Le donne fanno shopping, ma allo stadio non ci vanno. Quindi, mettere negozi di vario genere all’interno dello stadio, non aiuterebbe a vendere più biglietti. Ma rendere gli stadi più confortevoli, sarebbe un passo avanti”

Secondo lei, l’Italia dove può arrivare al mondiale?

“E’ difficile dirlo. Non abbiamo una squadra tanto forte da suscitare entusiasmo, ma in passato squadre che non sembravano nettamente migliori delle altre hanno vinto il mondiale. La nostra nazionale si esalta sempre nei momenti difficili, contro le avversarie più forti. Tutto è possibile”

Lei è da sempre appassionato di ciclismo. Continua a praticarlo?

“Certo, almeno due volte a settimana. Mi sono allenato anche con Claudio Chiappucci. Il ciclismo è anche uno degli sport più televisivi, non perde mai il suo fascino. Nessuno scandalo di doping potrà mai convincere gli appassionati a non praticarlo o a non seguirlo in televisione. Perfino in un periodo come questo, senza un personaggio carismatico come Eddy Merckx o Marco Pantani, il ciclismo continua ad affascinare milioni di persone” 


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.