Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Chievo 15 2014 "la Partita"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Equilibrio & Punti

calendario e buona sorte sono da sfruttare al massimo

Andrea Anelli          Chi si ferma è perduto. Non c’è dubbio che questa sia davvero l’ultima chance per il Milan di provare a sognare un ingresso in Europa nella prossima stagione, opportunità che si presenta proprio quando meno te lo aspetti, quando tanti avevano già gettato la spugna e c’era già chi pensava solo alla progettazione della prossima stagione sotto tutti i profili. Invece, il calcio è bello perché anche quando sembri moribondo puoi riprenderti e far cambiare opinione ai più grandi intenditori: circa 60 milioni di italiani. Tutti allenatori, tutti competenti, tutti pronti a sfoderare la soluzione giusta a dispetto di ogni logica perché, alle volte, la logica non c’è e la fortuna si presenta senza invito sconquassandoti piani, teorie, giudizi sulle prestazioni e aspettative per il futuro. Clarence Seedorf ha lavorato molto sull’aspetto tattico del suo Milan e l’attenzione mostrata dai suoi uomini in campo al Franchi di Firenze ne è prova inconfutabile. Altrettanto evidente il fatto che lo spettacolo non sia stato dei migliori, qualche sbadiglio galeotto è finito comunque a referto, ma i tre punti sono tutto quello che conta adesso. Equilibrio in campo e fuori ecco cosa va cercando l’olandese per la sua squadra. In campo si è visto un impegno da parte di tutti i giocatori, anche chi fino a ieri sembrava un oggetto misterioso (Honda ad esempio). Il giapponese, presentato come giocatore talentuoso e dotato di ottima tecnica individuale, ha brillato a Firenze per l’impegno al servizio della squadra e non per le giocate sopraffine che invece ci si aspetterebbe da un numero 10. Riuscire a tenere le linee strette è  servito a soffocare il gioco della Fiorentina e in generale dell’avversario che si presenta e così è stato. Analizzando però anche gli aspetti negativi bisogna dire a onor del vero che le amnesie difensive non sono mancate neanche contro i Viola. Qua entra in gioco anche il “fattore C” utile come non mai in tutti i settori. Il Matri fiorentino non è lontano dai livelli di quello milanista e allora il fato vuole che le migliori palle capitino sempre a lui e che le stecchi tutte. Contro Juventus e Atletico Madrid invece l’esatto contrario, buone prestazioni condizionate da disattenzioni, poche e fatali. Con il Chievo a San Siro si aspettano i tre punti per poter accorciare ulteriormente su chi sta davanti che non pare essere propriamente irresistibile. Chievo, Genoa e Catania i prossimi appuntamenti con i tre punti che potrebbero essere sfruttati a dovere e allora a quel punto, il derby di maggio, sarebbe visto sotto un’altra luce. Per quanto riguarda la formazione bisognerà ancora una volta mischiare le carte per far fronte a infortuni, stanchezza e squalifiche. In difesa resta indisponibile De Sciglio e, se fosse confermato il forfeit anche di Abate, probabilmente ci sarebbe l’inserimento di Zaccardo a destra e lo spostamento di Bonera al centro al posto di Mexes squalificato. A centrocampo probabile il rientro di Montolivo, certo quello di Poli, dopo il turno di stop inflitto dal giudice sportivo. Ancora titolare Balotelli che è sembrato in crescita sia psicologica, sia fisica anche se ci si aspetta di vederlo protagonista non solo su palla da fermo.

 


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.